« Torna indietro

Il Meeting di Rimini … a Roccalumera, Taormina e Milazzo. Dal 19 al 21 agosto

Meeting di Rimini anche in “trasferta”. La “special edition” 2020 del Meeting “per l’amicizia fra i popoli”, renderà protagonisti altri luoghi oltre a quello storico. Tra gli 8 siti che accoglieranno in Sicilia la manifestazione, 3 sono nel Messinese: Roccalumera (19 agosto), Taormina (20) e Milazzo (21)

Meeting di Rimini anche in “trasferta”. La “special edition” 2020 del Meeting per antonomasia, quello dedicato “all’amicizia fra i popoli” e nato nel 1980, renderà protagonisti altri luoghi oltre a quello storico. Anche grazie alla modalità “blended” (trasmessione sulle piattaforme digitali con alcuni eventi in presenza al Palacongressi) di questa edizione, mostre e occasioni di incontro si svolgeranno in contemporanea in tutto il mondo e, tra gli otto siti che accoglieranno in Sicilia la manifestazione, tre sono nel Messinese. Si tratta di Roccalumera, Taormina e Milazzo. Gli appuntamenti sono rispettivamente mercoledì 19 agosto, giovedì 20 e venerdì 21.

Il Meeting presenta a Roccalumera nel salone del teatro Orfanotrofio S. Antonio di Padova, la mostra “Bethlehem reborn: le meraviglie della natività” (in versione virtuale, con numerosi contenuti inediti) che verrà illustrata alle ore 20, alle ore 20:45 e alle ore 22:15. Alle 21:30 invece si terrà l’incontro in collegamento webinar con i curatori Mariella Carlotti, Alessandro Fichera, Taisir Masrieh Hasbun, Tommaso Santi.  Promossa da Ambasciata dello Stato della Palestina presso la Santa Sede, Commissione Presidenziale Superiore per gli Affari delle Chiese in Palestina, Comitato Presidenziale del Restauro della Basilica della Natività, la mostra è costruita a partire dal restauro epocale, durato 10 anni, della Basilica della Natività di Betlemme, il monumento più antico della Cristianità. Per la prima volta nella storia si ricostruisce, attraverso gli interventi di restauro e di scavo archeologico, un racconto che abbraccia tutto lo spazio della basilica, dal sistema di grotte fino al tetto, e cronologicamente si sviluppa dalle fasi più antiche fino a quelle di età contemporanea. Un racconto che va oltre la storia politica e quella dell’arte, ma che narra, attraverso la voce e le cronache dei pellegrini, la storia della devozione, fatta di riti, di preghiere, di viaggi di fedeli che per secoli hanno visitato la Basilica accompagnando il visitatore a riscoprirsi egli stesso moderno pellegrino. La mostra, esposta in versione fisica al Palacongressi di Rimini, è anche virtuale, su una piattaforma dedicata dove troveranno spazio tantissimi contenuti inediti, per andare incontro alle attuali esigenze di sicurezza sanitaria. 

Intenso il programma di Taormina, giorno 20 agosto. Al Palazzo Duchi di Santo Stefano a partire dalle ore 11 si terrà ogni ora il tour virtuale nella mostra “Vivere il reale”, nata attorno al tema generale del Meeting, “Privi di meraviglia, restiamo sordi al sublime”. Curata da Carmine Di Martino, la mostra è un video definito “quasi un azzardo” e che tenta con le immagini di comunicare questo stupore unico, non relativo ad un evento che si sganci dall’ordinario, ma al “fatto in sé” che la realtà esista, che “tutto quello che c’è – l’universo, la terra, il tuo e il mio io, ogni respiro – ci sia”.

Sempre a Taormina, sempre nello stesso giorno, alle ore 18 si terrà il collegamento virtuale con i curatori della mostra e alle ore 19 il video collegamento live con Rimini e con Julián Carrón, presidente della Fraternità di Comunione e Liberazione, introdotto da Bernhard Scholz, presidente Fondazione Meeting per l’amicizia fra i popoli. “Da dove nasce la speranza?” il tema affrontato. “Quando le circostanze sono avverse – spiegano i relatori – si incomincia a sperare in un futuro migliore, proiettando le proprie attese in un cambiamento auspicato, ma fondamentalmente incerto. Una tale speranza spesso finisce nella delusione, nella rassegnazione, nella violenza oppure in nuove proiezioni più sofisticate. Esiste una speranza che non dipenda semplicemente da circostanze più favorevoli, che non ha bisogno di evadere le difficoltà, ma che ha la forza di entrare nella realtà cosi come si presenta e di aprire dal suo interno la dinamica di una vita più libera e più bella?”.

Alla Villa Vaccarino di Milazzo il 21 agosto primo appuntamento alle ore 18:30 per l’introduzione al tema del Meeting. Subito dopo, a partire dalle ore 19, la partecipazione in differita a diversi eventi e incontri del Meeting di Rimini e poi, alle 21:30, l’incontro in collegamento webinar con i curatori della mostra “Bethlehem reborn: le meraviglie della natività” che, a partire dalle ore 22:15 sarà visitata in tour virtuale.

Edizioni

x