« Torna indietro

ASOLO, TURISMO: DATI POSITIVI NEL WEEKEND DI FERRAGOSTO

“Asolo Borgo Sicuro” non è solamente uno slogan. “E…state con Asolo”, il progetto di visite guidate ed escursioni naturalistiche per scoprire e riscoprire uno dei Borghi più belli d’Italia, sicuro ed accogliente, sta riscontrando un notevole successo. Si tratta di un’iniziativa che si rivolge ai visitatori del borgo e del suo territorio, e in particolare agli amanti delle “gite fuori porta”, invitandoli a trascorrere almeno una giornata ad Asolo godendo di un’esperienza a 360 gradi, in piena sicurezza rispetto alle normative vigenti di prevenzione sanitaria.

L’offerta turistica è ampia e articolata e spazia dai percorsi naturalistici (da scoprire camminando, in sella a una bicicletta, facendo trekking o nordic walking) a quelli enogastronomici e dai percorsi culturali in centro storico alle passeggiate nel borgo e alle visite e degustazioni in cantina, con la possibilità anche – per i turisti più “avventurosi” – di andare oltre i “cento orizzonti” per compiere un volo in parapendio.

In tutti i percorsi prescelti è presente una guida, che accompagna i visitatori alla conoscenza di Asolo, del suo territorio e delle sue eccellenze.

Che si tratti di una scelta vincente lo dimostrando i numeri delle presenze turistiche in questo ultimo weekend di Ferragosto: 510 visitatori alla Rocca, 374 visitatori alla Torre Civica, 93 visitatori al Museo, oltre 500 utenti all’ufficio turistico IAT, “tutto esaurito” per i “Tramonti Asolani”. Il trend è in crescita, raddoppiato rispetto allo stesso periodo del 2019, e sono raddoppiate in particolare le presenze di turisti italiani e tedeschi, con una costante conferma delle presenze di austriaci e inglesi.

“Voglio ringraziare tutti i professionisti che accompagnano i turisti alla scoperta di Asolo e delle sue peculiarità – afferma il Sindaco Mauro Migliorini -. Un ringraziamento particolare alla Pro Loco, all’Ufficio Turistico e al Museo che hanno avviato con la nostra Amministrazione una sinergia di intenti rispetto al tema dello sviluppo del territorio e del turismo e che svolgono il ruolo fondamentale di accogliere le persone, ma anche di organizzare, di promuovere e di acquisire le richieste.”

“Studiando l’evoluzione del turismo, che è sempre più orientato ad un turismo di prossimità, e grazie alla sinergia che si è creata con i soggetti attivi nel comparto turistico di Asolo e del territorio è stato possibile declinare un’ampia offerta turistica – aggiunge il Sindaco -. Un’offerta turistica molto variegata che è anche territoriale: oltre ad Asolo i turisti possono visitare Maser e la sua Villa Barbaro, i Colli Asolani, la Gypsoteca e il Museo Antonio Canova di Possagno la Pedemontana del Grappa, il Monte Grappa per apprezzarne le peculiarità paesaggistiche, architettoniche e culturali e per gustare quelle enogastronomiche come il morlacco, il bastardo, i vini, il Prosecco Asolo, il miele, l’olio eccetera. La diversificazione dell’offerta aumenta il richiamo, favorisce gli arrivi nelle strutture ricettive del territorio e si rivela vincente.”

x