« Torna indietro

‘Fisiko! 2020’ e Global Art

Edizioni Precedenti

Santo Stefano Magra (SP) quest’anno si ravviva con ‘Fisiko! 2020’. Rassegna di spettacoli, laboratori, live‑set e una mostra fotografica- Progetto Nova – Ex Ceramica Vaccari. Gli appuntamenti inizieranno alle 21.00 venerdì 21 e sabato 22 agosto. ‘Fisiko!’ è un festival e una festa: un focus che ‘Fuori Luogo’ dedica a spettacoli e performance che vogliono rimettere la danza vicino al teatro, realizzando il giusto connubio. L’azione fisica è pura espressione ed è in dialogo continuo con lo spettatore anche senza usare parole: è “cattiva”, nel senso di urgente, libera, necessaria, non sottomessa a stili preconcetti e stabiliti ma forte del suo dire prima di ogni legge. L’edizione 2020 avrà un formato speciale: abbiamo dovuto ripensare alla “forma” di questo evento per rispettare le normative post Covid 19 e permettere al pubblico di fruire degli spettacoli in maniera sicura. Un programma che ha portato a riflettere sull’intervento artistico, partendo dalla necessità di ripensare a possibili modalità di fruizione.

Edizioni precedenti

Un unico evento per due serate consecutive che avrà luogo nell’area ex-industriale della Ceramica Vaccari a Santo Stefano Magra (SP). Momenti d spettacolo arricchiti dalla compagnia Balletto Civile M.A.D, Museo antropologico del danzatore (70′), presentato in anteprima nazionale. Sarà un’installazione/performance in cui gli artisti agiranno singolarmente all’interno di teche che consentiranno il ‘ri-avvicinamento’ tra spettatore e performer, in un percorso drammaturgico che sarà al tempo stesso una parti- tura corale e collettiva: il dj set di Lady Maru coinvolgerà gli stessi spettatori a diventare parte della performance, attraverso i loro corpi in movimento, in postazioni predefinite e “distanziate”, un’occasione per riflettere ed esperire nuove modalità di fruizione della musica.

Edizioni precedenti


Durante la serata è possibile visitare l’istallazione fotografica di Alice Parodi e Lorenzo Diofili. ‘Fisiko! 2020’ diventa un’opportunità per ripensare e reinventare linguaggi e modalità della danza e della performance, non rinunciando alla relazione profonda e fisika tra corpi, voci, spazio, tra spettatore e artista. Un’indagine su tale relazione che diventa il focus di que-sta particolare edizione.
Il corpo è al centro dell’esperienza, l’interazione tra corpo e spazio, tra pubblico e perfomer in questo tempo ‘nuovo’ caratterizzato da limitazioni e regole che, attraverso lo sguardo e la ricerca artistica, diventano nuove opportunità per cercare nuovi modi di interazione. L’arte, e la danza in particolare, sono il linguaggio d’elezione per raccontare il presente, coglierne lesfide e cercare nuove possibilità. L’evento seguirà le precrizioni anticontagio. Per info sui biglietti consultare il sito web.

Edizioni