« Torna indietro

Catania, sceglie come obiettivo la “spiaggia dell’avversario”, ladro preso mentre ruba al Lido del Carabiniere

I Carabinieri del Nucleo Radiomobile del Comando Provinciale hanno arrestato nella flagranza il 39enne catanese Massimiliano LONGHITANO, poiché ritenuto responsabile di tentato furto aggravato.

I Carabinieri del Nucleo Radiomobile del Comando Provinciale hanno arrestato nella flagranza il 39enne catanese Massimiliano LONGHITANO, poiché ritenuto responsabile di tentato furto aggravato.

Si è introdotto improvvidamente nell’arenile del Lido del Carabiniere tramite la confinante spiaggia libera, prendendo di mira lo zaino di un militare in pensione, lasciato incustodito sotto l’ombrellone per un breve tuffo in acqua.

Sicuro di aver portato a termine il colpo non aveva fatto i conti con un altro bagnante- carabiniere che, con l’aiuto di un amico ospite del lido, un militare della Guardia Costiera, lo ha immediatamente bloccato e consegnato all’equipaggio del radiomobile giunto successivamente sul posto.

L’arrestato, trattenuto inizialmente in camera di sicurezza, è stato ammesso al giudizio per direttissima dove, al termine dell’udienza, il giudice gli ha imposto di far “visita” ai Carabinieri della Stazione di Librino per due volte al giorno (obbligo di presentazione).

Edizioni