« Torna indietro

Gioele

Ritrovati i resti del piccolo Gioele? Si attende il riconoscimento. Prende corpo l’ipotesi dell’omicidio-suicidio

Sono “compatibili con quelli di un bambino dell’età di Gioele” i resti ossei che, assieme ad una maglietta, sono stati ritrovati nei pressi dell’autostrada. Lo ha dichiarato il procuratore di Patti, Angelo Cavallo, titolare dell’inchiesta per la morte di Viviana Parisi e del figlioletto Gioele. Ma – avvertono gli inquirenti – sarà necessario l’esame del Dna per avere la conferma definitiva che i resti appartengono al bambino.

Ai resti si è arrivati grazie alla segnalazione di uno dei volontari che da giorni affiancano vigili del fuoco, forestali e poliziotti nelle ricerche. Il posto del ritrovamento era coperto di arbusti e rovi e si trova a poco più di 200 metri dall’autostrada ad una certa distanza da dove è stato ritrovato il corpo della madre. 

La scoperta intorno alle 12

A dare la tragica notizia è stata Mariella Mondello, la zia del piccolo Gioele, «Hanno trovato qualcosa ma non sappiamo cosa. Siamo qui in attesa di capire”. Erano passate da poco le 12. Insieme alla zia c’era anche il papà del piccolo. A darne notizia intorno a mezzogiorno è stata Mariella Mondello, la zia del piccolo Gioele che si trova nella zona in cui è arrivato il procuratore di Patti. Con lei c’era anche il fratello, Daniele Mondello, il papà di Gioele, che non parla. È rimasto in auto in silenzio in attesa di sviluppi.

Il luogo del ritrovamento si trova a poco più di un chilometro dall’autostrada Messina-Palermo. Proprio dove il 3 agosto scorso Viviana ha avuto l’incidente e poi ha scavalcato il guardrail, portando il bimbo in braccio. 

Sulla montagna è giunto il procuratore di Patti Angelo Cavallo, accompagnato dagli investigatori della polizia e dal medico legale Elena Ventura Spagnolo per i rilievi del caso. 

Sono stati trovati diverse parti del corpo, gli animali potrebbero aver fatto scempio del corpo. Ora sembra sempre più chiara l’ipotesi dell’omicidio-suicidio. La madre, in preda ad una forte crisi, potrebbe aver ucciso il figlio e successivamente si sarebbe suicidata lanciandosi dal traliccio.

Edizioni