« Torna indietro

Vincenzo De Luca

Vincenzo De Luca

L’ira di De Luca: “comportamenti superficiali alla base dei nuovi contagi”

L’ira di Vincenzo De Luca: comportamenti superficiali alla base dei nuovi contagi

“Un giovane di un Comune del casertano è risultato positivo dopo un viaggio in Grecia e ha indicato solo dopo alcuni giorni gli altri amici della comitiva. Risultato: 15 positivi al termine del contact tracing”.

E’ con queste parole che Vincenzo De Luca, Presidente della Regione Campania ha descritto quanto sta accadendo in queste ore nella provincia di Caserta.

L’estate, la voglia di libertà, il desiderio di ritornare alla “normalità” ha fatto il gioco del virus. Ci si distrae, ci si protegge sempre meno e si crede ancora una volta di essere immuni, non tanto per età, quanto piuttosto per quel “fatalismo” che spesso ci fa dire “perchè deve accadere proprio a me?”

Insomma questa è la realtà che stiamo vivendo in questo mese d’agosto.

I numeri aumentano e il governatore della Campania non ci sta. Ed ecco perchè ha cominciato ad inveire contro chi secondo lui, sta avendo “comportamenti di incredibile superficialità che sono alla base dei nuovi contagi causati dai rientri da vacanze all’estero, in particolare da Malta, Grecia, Ucraina, Croazia, Spagna”.

Perchè ha spiegato De Luca: “la convivenza civile comporta doveri di responsabilità ineludibili, per se stessi, per le proprie famiglie e per la comunità. È intollerabile la totale indifferenza a questi doveri. Tanto più nel momento in cui vengono colpiti centinaia di concittadini al di sotto dei 35 anni e alla vigilia dell’apertura dell’anno scolastico.Qualche esempio concreto”.

Edizioni

x