« Torna indietro

Oltre al compagno adesso anche la madre

Per la morte del bimbo di Rosolini il fermo della polizia di estende anche alla madre del piccolo Evan

Il piccolo Evan di 21 mesi non c’è più mentre le indagini della Procura della Repubblica di Siracusa portano al fermo anche la madre del bambino. Il capo d’accusa è lo stesso del compagno di 32 anni già fermato lo stesso giorno del decesso: omicidio volontario e maltrattamenti in famiglia.

Nel frattempo giunge notizia che il padre naturale del piccolo Evan, aveva presentato un esposto per maltrattamenti contro ignoti per lesioni ai danni del figlio presso gli uffici competenti in Liguria, dove si trova attualmente.

Tutto ciò proprio a causa di quelle lesioni e lividi che già la nonna paterna aveva trovato sul volto e che la stessa aveva documentato con fotografie inviate prontamente al figlio fuori sede. Anche in quel caso la mamma del povero bambino aveva addotto spiegazioni inverosimili, esattamente come è successo in un primo approccio con la polizia di Modica al momento del riscontro in pronto soccorso.

Ora, dopo neanche 24h, entrambi i conviventi sono stati posti in stato di fermo.

Edizioni

x