« Torna indietro

Bif&st, la prima edizione dell’era Covid si apre nel segno di “Hammamet”

Al via domani l’undicesima edizione del Bif&st, Bari international film festival, in una inedita “summer edition” quasi interamente all’aperto, nel rispetto rigoroso delle norme anti-Covid.

Fino a domenica 30 agosto, sul palco dell’arena allestita in piazza della Libertà saliranno ospiti come Roberto Benigni, Nicola Maccanico e Lina Sastri ai quali saranno consegnati i premi per l’eccellenza cinematografica intitolati a Federico Fellini. Nella corte del Castello Svevo saranno inoltre proiettate le pellicole della sezione ItaliaFilmFest e al Teatro Piccinni quelle del Panorama internazionale.

“Questa edizione del Festival è una sfida, un grande esperimento”, ha spiegato il direttore Felice Laudadio in conferenza stampa. “Abbiamo dovuto ridurre il programma per l’emergenza sanitaria ma confermiamo la qualità dei film che presentiamo”.

Nella serata inaugurale del Festival, domani, in piazza della Libertà, sarà conferito a Luan Amelio Ujkaj il premio Giuseppe Rotunno al Miglior direttore della fotografia, per il film Hammamet. Seguiranno i videomessaggi del compositore premio Oscar Nicola Piovani, premio Ennio Morricone per le musiche dei film Hammamet e Il traditore, e di Pierfrancesco Favino, premio Vittorio Gassman come Miglior attore negli stessi due film. 

Qui tutte le limitazioni al traffico e i divieti di sosta nelle giornate del Festival. Qui le indicazioni comportamentali in ottemperanza alle norme anti-Covid. Qui il programma completo.

x