« Torna indietro

De Luca, Campania

Coronavirus, il governatore De Luca minaccia di chiudere la Campania

Nel tradizionale appuntamento del venerdì su Facebook, il Governatore De Luca, senza troppi giri di parole, dopo la nuova impennata di contagiati, minaccia di chiudere la Campania. 

«Registriamo contagi anche da altri paesi, non solo dai quattro segnalati dal Governo (Spagna, Grecia, Malta e Croazia). Oggi sono stati registrati 14 di questi dall’Asl Napoli1, tre sono provenienti dall’estero, sei da contagiati in strutture dalla Sardegna. A Salerno si registrano casi di Londra, Malta, Valencia. Ora noi siamo partiti con un’operazione di controllo e di filtro. Da ieri ci sono anche controlli serrati anche a Capodichino, controlliamo tutti gli arrivi dall’estero. Meglio un aumento dei contagi ora, meglio scoprirli ora. Così evitiamo un boom di contagi dopo”.

E De Luca sottolinea che un primo bilancio si farà a fine agosto. Dopo si potrebbero prendere provvedimenti anche più duri. Intanto, annuncia che chiederà al Governo di “limitare i movimenti anche tra regioni»

Molto polemico sulla mancanza di controlli. Chiede alle autorità competenti di aumentare gli sforzi sul territorio.

“Il Governo nazionale ha preso la decisione di rendere la mascherina obbligatoria all’aperto dopo le 18. Il 90% dei nostri cittadini non la indossa dopo le 18. Assoluta mancanza delle forze dell’ordine. Occorre mettere in piedi tutti i controlli, altrimenti meglio non fare le ordinanze e fare ad esempio controlli mirati sui locali. O lo Stato c’è, e se c’è deve far rispettare le regole, o è meglio non fare ordinanze. Verifico che l’ordinanza del Governo è totalmente inapplicata e ci copre di ridicolo”.

Edizioni