« Torna indietro

Il via a ‘Cinque Terre Express 2020’, per rilanciare il turismo itinerante nel post lockdown

Il ‘turismo di ritorno’ (quello dei non proprietari di seconde case), settore colpito dall’ emergenza sanitaria continua a reagire. Sentori di perdita c’ erano anche prima lockdown, pertanto. Framura Turismo e Proloco Deiva Marina si erano già adoperate per la creazione di un tavolo tecnico per il turismo del comprensorio, che comprendesse al suo interno i consorzi turistici delle Baie del Levante e delle Cinque Terre. Il risultato è stato il coinvolgimento delle istituzioni, tale che si è arrivati alla creazionidi un sistema di rilevazione del ‘sentiment’ in tempo reale. Se ‘ Vacanze in Italia’ è divenuta quasi una tappa obbligatoria da promuovere date le circostanze, spinta da i così discussi ‘ buoni vacanze’, si è cercato di intervenire con ‘Cinque Terre Express’. Si tratta di uno speciale treno di collegamento fra i centri dell’omonimo comprensorio: La Spezia, Riomaggiore, Manarola, Corniglia, Vernazza, Monterosso e Levanto.

Itinerario fermate

Consentirà ai turisti e non solo di visitare i nostri borghi, con corse ogni 30 minuti fino a novembre, per viaggiare all’ interno del Parco delle Cinque Terre’. Una sorta di metro che permette di gestire in modo separato i flussi turistici da quelli dei pendolari. I dati non sono da sottovalutare, parliamo di 25.000 posti disponibili e 46 corse giornaliere tra Levanto e La Spezia, ad intervalli di 30 minuti l’una dall’altra. Un collegamento diretto tra le località del Parco delle Cinque Terre, un patrimonio da preservare e al contempo simbolo dell’Italia nel Mondo. Oltre a questo convoglio ferroviario dedicato, per l’estate 2020 Monterosso è collegata anche con il treno ad alta velocità Frecciarossa 1000. Trenitalia, considetato il collegamento tra Milano e la capitale, ha provveduto ad aggiungere delle fermate intermedie per il periodo delle vacanze nel territorio ligure e toscano. Le tappe previste sono Milano, Pavia, Genova, Piazza Principe, Genova Brignole, Santa Margherita Ligure – Portofino, Rapallo, Sestri Levante, Monterosso, La Spezia Centrale, Forte dei Marmi-Seravezza – Querceta, Viareggio, Pisa Centrale, Livorno Centrale, Campiglia Marittima, Grosseto, Orbetello – Monte Argentario, Capalbio, Civitavecchia e Roma Termini. Le stesse fermate sono previste in entrambe le direzioni di marcia.

Il gruppo Cercotech, che ha scritto alla nostra redazione in merito alla al ruolo della tecnologia per la promozione turistica di ‘questa fetta’ della Liguria, fa sapere che si tratta di uno dei territori più visitati anche virtualmente tramite le tante webcam pubbliche. “Gli scorci dei comuni costieri attraggono milioni di curiosi on-line, oltre ad essere vere e proprie icone fotografiche: non importa che sia con uno smartphone o una reflex, ma gli scatti pubblicati su Internet che riguardano il turismo in Italia sono perlopiù su queste zone subito dopo le grandi città d’arte”. Ricordiamo che sino al 1 novembre di quest’anno per viaggiare sui treni regionali che fermano nelle Cinque Terre, tra le stazioni di Levanto e La Spezia, è sufficiente un biglietto da 4 euro (2 per gli under 12) a tariffa Cinque Terre, acquistabile presso tutti canali di vendita Trenitalia. Chi raggiunge Monterosso, Corniglia, Vernazza, Manarola e Riomaggiore da una stazione esterna al Parco deve un supplemento di 2,40 euro (1,20 per ragazzi). Si può usufruire in alternativa di ‘Cinque Terre Treno MS Card’: qual è l’ offerta? Consentire un numero illimitato di viaggi in seconda classe sui Cinque Terre Express e sui covogli Regionali.

Edizioni