« Torna indietro

Lazio, cresce ancora il numero dei contagiati da coronavirus

Si conferma, anche a livello regionale, la crescita dei casi di contagio da Coronavirus nel Lazio.

Dopo i 115 registrati nella giornata di ieri, oggi sono 137 i nuovi positivi riscontrati. E c’è anche un nuovo decesso.

Di questi 135 casi, oltre la metà sono di rientro e oltre il 35% dai rientri dalla Sardegna. Gli altri casi di importazione provengono: quattro dalla Grecia, tre dall’Emilia-Romagna, tre da Bulgaria, tre dalla Sicilia, due da Malta, due dalla Romania, tre dalla Spagna, uno dalla Croazia e uno dall’Argentario. “I drive-in saranno operativi anche nelle giornate di sabato e domenica. Tutte le info e le modalità sul sito salutelazio.it”. Lo sottolinea, in una nota, l’assessore alla Sanità della Regione Alessio D’Amato.

“Nel monitoraggio settimanale del ministero e dell’Iss il valore Rt del Lazio è in calo a 0.7 e si conferma l’ottimo contact tracing. Nel primo giorno di attività sono stati già 1.300 i test di sieroprevalenza effettuati al personale scolastico del Lazio. Già ricevute oltre 10 mila prenotazioni. Il test verrà eseguito anche al personale ausiliario, delle mense e del trasporto scolastico”, aggiunge l’assessore.

“Nella Asl Roma 1 sono 18 i casi nelle ultime 24 ore e di questi dodici sono di rientro, nove dalla Sardegna, due dalla Sicilia e uno dall’Argentario. Quattro i casi di contatti con un link al cluster della casa di cura delle Ancelle Francescane del Buon Pastore dove è in corso l’indagine epidemiologia. Nella Asl Roma 2 sono 28 i casi nelle ultime 24h e tra questi due sono contatti di un caso noto e isolato – prosegue D’Amato – Ventuno sono di rientro, tredici dalla Sardegna, due dalla Grecia e due dalla Romania altri nove casi con l’indagine epidemiologica in corso. Nella Asl Roma 3 sono 16 i casi nelle ultime 24 ore e tra questi tredici sono di rientro, dieci dalla Sardegna e tre dall’Emilia-Romagna. Nella Asl Roma 4 sono 5 i casi nelle ultime 24h e tra questi due sono di rientro uno dalla Sardegna e tre sono contatti di casi già noti e isolati”.

“Nella Asl Roma 5 sono 8 i casi nelle ultime 24h e si tratta di tre casi di rientro, uno dalla Sardegna, uno dalla Sicilia e uno dalla Croazia. Un caso individuato in accesso al pronto soccorso. Nella Asl Roma 6 sono 30 i casi nelle ultime 24re e tra questi quindici casi di rientro, dodici dalla Sardegna, uno dalla Spagna, uno dalla Grecia e uno da Malta. Sono otto i casi con link al cluster del Cas Un Mondo Migliore dove è in corso l’indagine epidemiologica. Un caso individuato in fase di pre-ospedalizzazione”, evidenzia D’Amato.

“Nelle province si registrano 32 casi e zero decessi nelle ultime 24h.
Nella Asl di Latina sono ventisette i casi e si tratta di tredici contatti di casi o cluster familiari noti. Sono otto i casi di rientro, due dalla Sardegna, tre dalla Bulgaria, due dalla Spagna e uno dalla Grecia. Per sei casi è in corso l’indagine epidemiologica.
Nella Asl di Frosinone si registrano tre casi e tra questi un caso da Malta. Nella Asl di Rieti due i casi e di questi uno di rientro dalla Sardegna”, conclude l’assessore alla Sanità della Regione Lazio.

Edizioni