« Torna indietro

scuola

Covid19, De Luca: «In Campania controllo della febbre a scuola»

La questione riaperture delle scuole e misure straordinarie di prevenzione resta al centro dell’attenzione del mondo politico e degli addetti ai lavori. L’ultimo argomento che ha destato preoccupazione e diverse polemiche è proprio quello della misurazione della temperatura corporea. Il governatore De Luca apre deciso ad assumere una iniziativa speciale per garantire al massimo studenti, famiglie, il corpo docente e amministrativi nelle scuole della regione.

“Stiamo verificando con l’unità di crisi e con i responsabili della pubblica istruzione, di prevedere in vista della riapertura delle scuole, il controllo della temperatura corporea all’interno degli stessi istituti, ritenendo irrealistica la previsione nazionale del monitoraggio effettuato a casa. E’ in corso quindi un monitoraggio delle tipologie di classi e degli stessi istituti, sapendo che un alunno con febbre potrebbe avere un effetto a catena difficilmente gestibile”. Sottolinea Vincenzo De Luca. “Questa mattina ho avuto un colloquio con il commissario Arcuri relativo all’obiettivo di poter arrivare a breve, con le dotazioni necessarie, fino a diecimila tamponi al giorno”.

x