« Torna indietro

Arrestato 27enne messinese, aveva ferito giovane marocchino con una bottiglia rotta

L’indagine era stata avviata a seguito del ferimento di un giovane di origine marocchina avvenuto nella notte di ieri a Villafranca Tirrena. E si è conclusa con l’identificazione e la denuncia alla Procura di Messina, da parte dei carabinieri di Messina Centro e della stazione di Villafranca Tirrena, di un 27enne messinese, già noto alle forze dell’ordine, per il reato di lesioni aggravate.

In particolare i carabinieri, sulla scorta delle dichiarazioni assunte da alcuni testimoni e dell’analisi delle immagini riprese dai sistemi di videosorveglianza presenti nelle vie limitrofe a quelle dell’aggressione, hanno ricostruito i fatti accertando che i due avevano trascorso insieme la serata in un locale di Villafranca Tirrena, e successivamente, per futili motivi, avevano avuto una lite nel corso della quale il 27enne colpiva più volte il rivale in varie parti del corpo con il collo di una bottiglia rotta, provocandogli delle ferite da taglio, lasciandolo accasciato al suolo e dandosi alla fuga fino a questa mattina quando è stato rintracciato dai carabinieri.

Messina, arrestato per evasione pregiudicato 25enne

Nella serata di giovedì, a seguito dei controlli ai soggetti sottoposti a misure restrittive domiciliari, i carabinieri della stazione di Messina Camaro hanno arrestato in flagranza di reato C.P., 25enne, pregiudicato messinese. L’uomo, sottoposto agli arresti domiciliari, si trovava fuori dalla propria abitazione senza alcuna autorizzazione ed i militari dell’Arma lo hanno bloccato ed arrestato per evasione. Nel corso del rito direttissimo, che è stato celebrato nella mattinata di venerdì, l’arresto è stato convalidato e C.P. è stato nuovamente sottoposto agli arresti domiciliari.

Edizioni

x