« Torna indietro

migranti positivi ospedali riuniti foggia covid puglia

Rintracciati a Foggia i due migranti positivi fuggiti dall’Ospedale. Il direttore: “Asintomatici come gli altri ricoverati”

Sono stati rintracciati nel pomeriggio di ieri e ricondotti in ospedale i due migranti positivi che ieri mattina all’alba si erano allontanati dagli Ospedali Riuniti di Foggia, dove si trovavano in attesa di secondo tampone. Si tratta di un maliano di 27 anni e un nigeriano di 23, completamente asintomatici.

“Il Policlinico Riuniti non ha i mezzi e non ha il potere di limitare la libertà personale dei ricoverati e dunque non può bloccare eventuali fughe o allontanamenti dei soggetti ricoverati in quarantena da positività Covid”, ha precisato il direttore generale Vitangelo Dattoli; “In questi casi solo i prefetti hanno il potere di disporre le misure per garantire il rispetto della quarantena. Ciononostante il Policlinico Riuniti di Foggia sta facendo tutto il possibile per mettere in campo un’organizzazione di sorveglianza più stretta tra la vigilanza del Riuniti e l’intervento dei mediatori”.

Attualmente, aggiunge Dattoli, “sono ricoverati al D’Avanzo altri 7 stranieri asintomatici, mentre al Riuniti ci sono 4 stranieri sempre asintomatici nel reparto di Malattie infettive e 2 stranieri paucisintomatici nel reparto di Pneumologia”.

Edizioni