« Torna indietro

Castelvecchio

Nubifragio Verona, cinque musei chiusi per danni

Numerose finestre rotte, allagamenti nei piani espositivi ed alberi caduti nei cortili esterni e vicino agli accesi. Anche i musei civici veronesi fanno la conta dei danni e rivedono le disponibilità di apertura al pubblico.

A seguito del violento nubifragio, che ha colpito domenica pomeriggio la città, molte delle strutture che ospitano gli spazi espositivi cittadini registrano danni che ne impediscono ora l’immediata riapertura. Tre i musei che rimangono regolarmente aperti e cinque quelli attualmente chiusi per lavori di sistemazione.

Particolarmente complicata la situazione al museo Archeologico al Teatro romano dove, per caduta di numerosi alberi, è temporaneamente interdetta sia la visita agli spazi interni che a quelli esterni, la data della riapertura è ancora da stabilire. Di oggi il sopralluogo della Protezione civile, che ha già avviato i primi tagli sulle piante cadute. Chiusura temporanea anche al Teatro romano, per la presenza di alberi pericolanti.

Chiuso fino a domani il museo di Storia naturale. In fase di completamento l’intervento di riordino della struttura, che ha riportato danni ad infissi e finestre a causa dalla tempesta.

Alla Casa di Giulietta il cortile è aperto, con una parte transennata, mentre il museo sarà di nuovo visitabile dal pubblico da venerdì. In corso i lavori per la messa in sicurezza delle finestre.

Entro venerdì prevista la riapertura anche del museo degli Affreschi G.B. Cavalcaselle alla Tomba di Giulietta, il cui accesso è stato bloccato dalla caduta degli alberi.

Il museo di Castelvecchio, su cui si è abbattuto un albero che ha frantumato una porta-finestra e bucato la copertura, sarà invece accessibile in parte, in particolare la Galleria delle Sculture e la Galleria dei dipinti, con biglietto ridotto a 4,50 euro.

Chiuso fino a data da destinarsi il museo Maffeiano.

Rimangono regolarmente aperti l’Anfiteatro Arena, la Galleria d’Arte Moderna Achille Forti e le Arche scaligere.

“Nonostante la criticità del momento – ha sottolineato il Sindaco di Verona Federico Sboarina – e i numerosi danni registrati anche dalle strutture museali cittadine, entro la settimana saremo in grado di garantire la quasi totale riapertura degli spazi espositivi civici. Dopo la lunga chiusura dettata dalle limitazione del lockdown e, successivamente, l’impegno messo in campo dal Comune per una veloce riapertura in sicurezza, ci troviamo ad affrontare un nuovo stop. Un intoppo che non frena la volontà di garantire sempre, a cittadini e turisti, la piena efficienza dei nostri servizi culturali che, fra pochi giorni, torneranno alla loro regolare apertura”.

x