« Torna indietro

FIRENZE - visione delle porte del battistero dopo il restauro foto Opera di Santa Maria del Fiore / Claudio Giovannini

Firenze, riapre il Museo dell’Opera del Duomo

Firenze, riapre il Museo del Duomo da domani 2 settembre 2020.

Riapre il Museo dell’Opera del Duomo da domani 2 settembre 2020. Dopo la lunga chiusura causata dall’emergenza sanitaria in atto l’Opera di Santa Maria del Fiore riapre le sue stanze, dopo di che nei mesi di luglio ed agosto il numero di turisti che hanno scelto di visitare i monumenti del Duomo di Firenze è cresciuto. Sono principalmente di turisti italiani, anche se i numeri dell’era pre-covid sono ancora molto lontani si in prevede un timido segnale di ripresa dei flussi turistici.

Prima del lockdown il Museo dell’Opera del Duomo contava circa 800 mila visitatori e entrando a diritto nella classifica dei musei italiani più visitati. Tutto questo grazie alle sue collezioni, ai suoi allestimenti ed alle  750 opere tra statue e rilievi di marmo, bronzo e argento, tra cui capolavori dei maggiori artisti del tempo: Michelangelo, Donatello, Arnolfo di Cambio, Lorenzo Ghiberti, Andrea Pisano, Antonio del Pollaiolo, Luca della Robbia Andrea del Verrocchio e molti altri ancora.

Presentazione alla stampa del Nuovo Museo dell’Opera del Duomo foto Claudio Giovannini

Da domani 2 settembre riprenderanno anche le visite guidate speciali “Emozioni al Museo” che nascono dalla riflessione sul periodo d’isolamento passato durante il lockdown. 

Durante la visita del Museo dell’Opera del Duomo si propone un’osservazione delle opere, ascoltando le emozioni che queste suscitano per poi esprimerle liberamente le proprie emozioni e sensazioni.

Le visite guidate, rivolte a singoli o gruppi, sono gratuite,  occorre acquistare solo il biglietto di ingresso al museo.

Per le visite guidate, orari dei monumenti in dettaglio, acquisto dei biglietti, visitare il nuovo sito dell’Opera: www.duomo.firenze.it.

Edizioni