« Torna indietro

Senza categoria

La modella di Gucci, fuori dagli stereotipi, diventa un caso. Il personaggio

E’ la nuova modella di Gucci è considerata tra le 100 più belle del mondo… Ed è già oggetto di innumerevoli critiche. Stiamo parlando di Armine Harutyunyan la 23enne scelta lo scorso settembre per sfilare in occasione del fashion week di New York. La giovane è stata prontamente vittima di quello che convenzionalmente viene chiamato “Body Shaming”. Derisa per il suo aspetto fisico, non rispecchierebbe i canoni di bellezza “usuali” per le modelle di questo tempo. Il popolo del web si è tutto scatenato contro di lei.

La modella di Gucci è la più criticata del momento. Il personaggio

“Ci uscireste con lei?” “E’ brutta” hanno già dichiarato i classici “leoni da tastiera”. Ma chi è davvero Armine? La modella ha 23 anni ed è originaria di Yerevan in Armenia. Oggetto di innumerevoli pettegolezzi e critiche negative, non incarna gli ideali “storici” delle modelle del suo tempo. Longilinea con il viso allungato un naso non proprio sottile e un volto non proprio femminile, in tanti non la considerano bella. Anzi per la dirla tutta, la “rifiutano” persino come modella. Eppure Gucci l’ha scelta. L’ha fatta sfilare lei, presa dal nulla, e ne ha fatto una delle 100 più belle del pianeta. Non è la prima volta che lo stilista Gucci adotta dei canoni non convenzionali. Ma dopo tutto, chi può fornire una vera definizione di bellezza? La bellezza è negli occhi di chi guarda, nello stereotipo imposto dalla società, nell’immaginario collettivo che ci viene imposto dall’alto. Così negli anni ’70 e ’80 più si era formose più si era belle e donne. In seguito, più si era magre, più si era desiderabili. E adesso? Con l’arrivo del nuovo millennio la vera donna è colei che sa dimostrare di essere degna di questo nome. Forte, carica, decisa, ma che sa affrontare ogni sfida. Per questo, probabilmente, la scelta dello stilista è caduta proprio su questa giovane promessa.

Edizioni