« Torna indietro

Jeff Bezos Amazon

Amazon, record senza precedenti: Jeff Bezos vale oltre 200 miliardi di dollari

Amazon, record senza precedenti: Jeff Bezos, il personaggio

Amazon – Chi è Jeff Bezos? Era il 5 luglio del 1994 quando un giovane americano chiamato Jeff Bezos fondava Amazon. L’allora trentenne, cresciuto fra Houston e Miami, era del tutto inconsapevole che, 25 anni dopo, sarebbe diventato l’uomo più ricco del mondo. Aveva da poco lasciato il suo ruolo da vice presidente alla D.E. Shaw di New York, per trasferirsi sulla costa occidentale. E più precisamente, a Bellevue, nello stato di Washington, dove aveva comprato casa.

Amazon: il significato del nome

E nel garage della sua nuova casa si issò la prima insegna di Amazon.com, scritto con una bomboletta spray di colore blu su un rettangolo di plastica bianca. La freccia gialla che collega la lettera A e la Z, presente nel logo attuale, arriverà molti anni dopo. E il significato non è ma stato chiarito ufficialmente. Secondo i racconti, trapelati da quelle parti, la scelta del nome lo tenne sveglio per molti notti, ma per la sua azienda voleva un nome che cominciasse per A, in modo che la facesse comparire al primo posto nei vari elenchi. E, sfogliando un’enciclopedia, trovò Amazon, il nome di uno dei fiumi più grandi al mondo.

Amazon: oggi

Oggi, per la prima, volta una singola persona è arrivata a valere 200 miliardi. E la persona sarebbe, naturalmente, Jeff Bezos. Già da alcuni giorni, infatti, il fondatore di Amazon ci era andato vicino, grazie a una corsa senza fine del titolo della società cresciuto dell’1,2%: una crescita che – ricorda Forbes – ha significato un aumento di 2,2 miliardi di dollari del patrimonio di Bezos, portandolo a quota 199,7 miliardi di dollari complessivi.

Peraltro, il Ceo – che controlla l’11,1% del colosso – avrebbe superato, già da settimane, la soglia dei 200 miliardi se non avesse affrontato il divorzio più costoso della storia, rigirando alla ex moglie MacKenzie Scott un quarto del suo pacchetto di titoli Amazon.

Un record senza precedenti grazie al titolo che più ha beneficiato dalle dinamiche dell’economia alla luce della pandemia di coronavirus.

Già da metà febbraio, infatti, il titolo è cresciuto di oltre il 55% (pari a un incremento della fortuna di Bezos di 86 miliardi) grazie al boom della domanda di shopping online complice, poi, il lockdown.

Oggi, 25 anni dopo, Amazon è un colosso mondiale, in rete, altro che uno dei fiumi più grandi del mondo…

Edizioni