« Torna indietro

adige in piena

Danilo Marino, il pompiere di Formia gettatosi nell’Adige per salvare una vita

Danilo Marino, 39 anni, di Formia ma al lavoro presso il reparto dei vigili del fuoco di Verona, è un eroe. Si, uno di quelli che metto a rischio la propria vita per cercare di salvare quella degli altri.

Purtroppo, stavolta, il miracolo non è riuscito, perché di miracolo si sarebbe trattato. E proprio questo è il cruccio di Danilo, che ai suoi colleghi,una volta tornato al lavoro, ha detto solo «Ho fatto solo il mio lavoro, stavo pensando solo a quello, e al dispiacere di non aver salvato una vita».

Il pompiere pontino ha trascorso 5 ore nelle acque, gelide, dell’Adige, con la forza della piena che lo trascinava costantemente a valle.

E’ stato trasportato per ben 16 chilometri prima che i suoi colleghi riuscissero a recuperarlo.

L’episodio domenica sera, intorno alle 21 e 30, quando un medico della Croce Rossa si è accorto che sul Ponte Pietra c’era un ragazzo appoggiato al parapetto che urlava disperatamente dicendo. «Non voglio più vivere», prima di gettarsi nel fiume.

In prima battuta sono intervenuti due agenti della Polizia. Lo hanno afferrato e si sono aggrappati a un ramo cercando di riportarlo a riva. Nel frattempo sul posto si era portata la squadra dei Vigili del fuoco di Danilo. Il formiano si è calato nel fiume, ha avvicinato il ragazzo, lo ha portato verso quell’approdo. Era fatta, ma il ramo che li teneva si è spezzato e tutti e due sono finiti nelle gelide acque del fiume in piena.

Purtroppo il suicida sembra essere riuscito nel suo intento, visto che di lui non ci sono ancora tracce nonostante le ricerche serrate.

Marino, invece, che di morire non aveva alcuna intenzione, è stato individuato qualche chilometro più a valle, all’altezza del ponte che attraversa Zevio, cittadina a sudest del capoluogo. Lì è riuscito ad ancorarsi, permettendo così ai colleghi di recuperarlo.

Ricoverato all’ospedale di Borgo Trento per ipotermia, ci ha messo qualche ora per riprendersi ed essere dimesso.

Edizioni

x