« Torna indietro

Denunce delle volanti: furto in auto e minacce davanti alla Conad

La mattina del 29 agosto 2020, gli agenti delle volanti sono arrivati in via Paolo dell’Abaco per segnalazione di furto in un’autovettura. Sul posto  è stata  sentita  la donna, la vittima del furto e circa un’ora dopo alle 11.35, gli agenti intercettavano in questa via Pomeria il sospettato del furto, che veniva fermato ed identificato per un cittadino italiano di 42 anni residente a Prato, pluripregiudicato e sottoposto alla misura dell’Obbligo di dimora. L’uomo, dopo una iniziale reticenza, ha ammesso le sue responsabilità indicando il luogo ove si era disfatto della  borsa  rubata alla donna dopo essersi impossessato del suo contenuto. Accompagnato in Ufficio per i conseguenti adempimenti, l’uomo è stato denunciato in stato di libertà per il reato di furto aggravato mentre il maltolto veniva riconsegnato alla legittima proprietaria in sede di formalizzazione della denuncia.

Il 30 agosto 2020, alle ore 18.00 personale delle Volanti denunciava in stato di libertà  un cittadino rumeno ritenuto responsabile del reato di minacce aggravate nei confronti di un cittadino straniero. Nello specifico, l’addetto all’ assistenza commerciale del supermercato Conad di via Gherardi un 19 enne di origine africana che riferiva di essere stato offeso e minacciato verbalmente da un uomo il quale, parcheggiata la bicicletta all’entrata lo aveva offeso minacciandolo  di ritorsioni se non avesse vigilato sulla sua bicicletta. All’uscita  dal  negozio,  il soggetto, non accortosi della presenza degli operatori proseguiva con le minacce con un coltello a serramanico, che successivamente, notati gli Agenti, cercava di celare riponendolo nel cestino della bicicletta. L’oggetto veniva sequestrato  e  il possessore, accompagnato in Ufficio per i connessi adempimenti, denunciato in stato di libertà per il reato di minacce aggravate.

Edizioni