« Torna indietro

Carabinieri

Festini con coca e sesso con minorenni, arrestato il leghista Cavazza. Era candidato con la Borgonzoni

Luca Cavazza, politico 27enne candidato con la coalizione del centro-destra nelle ultime elezioni regionali in Emilia-Romagna al fianco di Lucia Borgonzoni, è stato arrestato questa mattina nella sua Bologna.

Il politico leghista, al momento ai domiciliari, è indagato, a vario titolo, per induzione e sfruttamento della prostituzione minorile, atti sessuali con minore, cessione di cocaina aggravata dalla minore età della vittima.

L’ipotesi d’accusa, come riporta il Corriere della Sera, è che Cavazza abbia partecipato da ottobre 2019 fino alla primavera 2020 a festini a base di cocaina e minorenni in casa di uno degli indagati. L’inchiesta nasce dalla scoperta di una delle mamme delle minorenni che hanno partecipato ai festini, che avrebbe scoperto fulmini hard nel telefono della figlia in cui giovani ragazze facevano sesso con diversi uomini.

La donna ha denunciato il tutto ai Carabinieri di Bologna, che hanno ascoltato la ragazzina, che ha ammesso gli atti sessuali con gli uomini in cambio di cocaina.

Agli arresti è finito Davide Bacci, imprenditore 48enne, mentre per Cavazza, e Fabrizio Cresi, altro imprenditore, sono scattati i domiciliari.

Le indagini vanno avanti: dalle perquisizioni di ieri si tenterà di scovare altri indizi e capire se il giro di induzioni e sfruttamento della prostituzione minorile fosse più ampio e ci fossero altre ragazze coinvolte. Nei prossimi giorni compariranno davanti al gip per fornire la loro versione dei fatti.

Niccolò Pasta

Edizioni