« Torna indietro

In Toscana gli Ncc disponibili a rafforzare il trasporto scolastico, nei prossimi giorni incontri con le forze politiche

Pronti a supportare il trasporto scolastico, per garantire il servizio a pochi giorni dall’apertura delle scuole. Gli Ncc, mezzi di aziende private dedicati al trasporto di passeggeri, della Toscana sono disponibili a collaborare con gli enti locali e le aziende di trasporto pubblico. “Noi ci siamo. Mettiamo a disposizione i nostri mezzi e gli autisti,  dobbiamo stabilire termini, condizioni e regole di svolgimento chiari”, precisa Giorgio Dell’Artino, presidente di Azione NCC, l’associazione  che rappresenta le piccole e microimprese attive nel servizio di trasporto a noleggio con conducente. 

Sarebbe un’opportunità per ripianare almeno in parte le enormi perdite che hanno messo in ginocchio il settore, che solo in Toscana conta 2.500 piccole imprese che danno lavoro a circa 7.500 persone. Dietro questi numeri ci sono famiglie in difficoltà, che hanno bisogno di ripartire, considerato che almeno fino al prossimo anno il settore turistico vivrà una fase di stallo”. La giunta della Regione Toscana, con una delibera, ha messo infatti a disposizione fondi aggiuntivi per integrare i servizi di trasporto, pari a 3 milioni di euro. 

“Crediamo che questa sia un’occasione che potrebbe evitare il fallimento di tante realtà,  insieme ad altre misure che ci auguriamo il  prossimo governatore della Toscana dovrà adottare”. Tra le richieste degli autisti alla nuova amministrazione regionale ci sono: “aiuti a fondo perduto a ristoro delle perdite sul fatturato del 2020 – spiega il presidente Dell’Artino – e la lotta all’abusivismo, con l’attivazione di un tavolo permanente insieme alle forze di polizia che dia risposte efficaci a questa situazione che è un vero e proprio problema di sicurezza pubblica”. Nei prossimi giorni, Azione Ncc incontrerà tutti i candidati e le forze politiche per portare avanti le richieste della categoria.

Edizioni