« Torna indietro

Rania di Giordania ne fa 50. E’ l’icona di donne e minoranze. E per molti la più bella del mondo

Rania di Giordania ne fa 50. E’ l’icona dell’emancipazione delle donne e dei diritti delle minoranze. E per molti la donna più bella del mondo

Quella di Rania è una favola moderna, forse l’unica nell’inquietante mondo delle famiglie reali. Se gran parte di loro, basti pensare alle ultime vicende accadute a Londra e Madrid, passa il giorno a litigare e limitare i danni, tragedie comprese, in Giordania sembra che la sorte abbia deciso diversamente. In realtà è tutto merito di questa regina intelligente ed austera, rivoluzionaria e bellissima, che ha appena compiuto 50 anni.

​C’è da dire che molto ha contribuito la serenità del consorte, il sovrano Abdallah, ​che Rania ha conosciuto nel 1993 a una cena (lavorava come informatica nella sede giordana della Apple) e sposato subito dopo. Abdallah solo successivamente è salito al trono, erede di re Hussein che aveva firmato l’accordo di pace con Israele nel ’94. Rania invece è nata da una famiglia palestinese emigrata in Kuwait e ha lavorato molto dopo la laurea in Business Administration all’American University del Cairo in CityBank e appunto Apple.

​E’ colta​, tanto da mediare tra i due mondi cristiano e islamico, ma è soprattutto un simbolo: per le donne e la loro emancipazione, attraverso progetti di microfinanza, per i diritti delle minoranze e per l’educazione dei giovani. Proprio il web, che conosce così bene per via della sua formazione, è il canale attraverso il quale realizza i suoi progetti.

E’ un’icona riconosciuta anche per stile ed eleganza, tanto che anche Papa Francesco – i reali erano in udienza in Vaticano –  le fece l’inchino. L’anno successivo il pontefice le ricambiò la visita ad Al Maghtas, sul fiume Giordano, dove è stato battezzato Gesù, omaggio a una donna che ha saputo unire e non dividere le religioni.

Potremmo immaginare festeggiamenti che durano mesi per i 50 anni della bella regina. E invece Rania ha voluto farci sapere si Instagram come ha passato la giornata: con il marito e i quattro figli, Hussein (26 anni), Iman (23), Salma (19) e Hashem (15). “Niente batte una giornata circondata dalle persone che ami”. Fa un po’ impressione questa normalità, specie se reale, ma questa è Rania.

Edizioni