« Torna indietro

Vincenzo De Luca

Vincenzo De Luca

Campania, il presidente De Luca indagato: avrebbe promosso in regione i suoi quattro autisti

Napoli – Il governatore, Vincenzo De Luca, sarebbe indagato per abuso in ati di ufficio e per truffa perché avrebbe favorito quattro suoi autisti, vigili urbani di Salerno, promuovendoli nel suo ufficio di staff nella regione Campania. L’indagine è seguita dalla Procura della Repubblica di Napoli.

Il quadro accusatorio non è chiaro, ma pare che prenda spunto dall’incidente stradale avvenuto a settembre del 2017, quando il suo autista, marciando contromano, travolse con l’auto di servizio e con a bordo il presidente De Luca una ragazza in sella allo scooter. Per fortuna la donna non riportò ferite, ma fu avviata la normale indagine per la pratica di risarcimento stradale.

Poi, non si capisce in base a quale collegamento con l’incidente, l’autista fu promosso in regione Campania insieme ad altri tre colleghi. Secondo la Procura il passaggio alle dipendenze della regione sarebbe stato un artificio per aumentare la loro indennità. De Luca ha preferito non commentare dettagliatamente la notizia, si è limitato a sottolineare che – grazie a quella operazione – la regione ha risparmiato oltre ottantamila euro all’anno. I quattro vigili non sarebbero indagati.

Edizioni

x