« Torna indietro

Geloi Land

Perché nessuna risposta? | Day Italia News Gela

Perché nessuna risposta?

Questa è la domanda che si ripete ormai da 6 anni l’imprenditore Marco Maniglia

Quando un imprenditore chiede delle autorizzazioni per un investimento sul territorio, non dovrebbe ricevere una risposta? Positiva o negativa che sia?

Sono passati appena 6 anni e 3 amministrazioni da quando l’imprenditore gelese Marco Maniglia ha presentato il suo progetto per un parco giochi nella nostra città. Eppure una risposta non è pervenuta: neanche alla richiesta di trasparenza fatta pervenire dopo i primi 12 mesi dalla presentazione del progetto.

Era infatti il 1 Aprile 2014 quando al comune veniva protocollata la prima manifestazione di interesse alla realizzazione di un parco giochi di 5000 mq nelle nostra città. Ma il giorno forse deve aver fatto credere ad uno scherzo, come invece la nomea di numero sfortunato deve aver colpito la seconda manifestazione di interesse, protocollata al comune di Gela il 17 Luglio 2014.

Insomma i protocolli risultano, ma nessuno se ne prende carico, quanto meno per contattare l’investitore per fargli sapere se le pratiche sono annullate oppure ancora giacciono nel limbo del “nulla si muove”.

“Un imprenditore che vuole investire a Gela e l’amministrazione non gli dà nessuna risposta… la confederazione del settore come Conf-commercio, che dovrebbe rappresentare il lavoro dei commercianti, non mi hanno sostenuto.” Queste le parole di Marco Maniglia.

E come non dargli torto per lo sconforto e la rabbia che mi esprime, se alla fine dopo sei anni ancora tutto tace. Ma la verità è che molta della responsabilità non può certo dirsi imputabile alla politica: la burocrazia, in casi come questo, la fa da padrona!

Certamente però questo non è neanche il primo appello del diretto interessato che quasi a scadenza annuale ricorda il silenzio intorno a questo progetto. “Neanche gli appelli mediante la televisione sono serviti ad aprire un dialogo con l’amministrazione comunale sul progetto. Almeno per fare sapere se ho sbagliato qualcosa e cercare di riprovare. Un ostracismo inspiegabile, da parte di tutti” -mi ripete l’imprenditore.

Io devo dire che mi trovo al quanto spiazzato perché personalmente il progetto lo ritengo interessante, almeno dalle immagini che mi sono state concesse gentilmente dalla proprietà:

Ma non sono io a dover dare spiegazioni al malcapitato. Piuttosto spero che questa amministrazione dimostri che qualcosa sta cambiando, almeno nel rispetto nei confronti del cittadino che vuole ancora scommettere sulla sua città, sul nostro territorio.

Edizioni

x