« Torna indietro

"A tutto volume" | Day Italia News Ragusa

“A tutto volume”

Al via i lavori per la manifestazione culturale programmata dal 9 all’11 Ottobre

I consorzi di tutela iblei uniti per promuovere le produzioni locali ragusane

L’idea è quella di promuovere le produzioni locali per il tramite dei consorzi di tutela nell’ambito della manifestazione di grande richiamo culturale e turistico “A tutto volume”, in programma dal 9 all’11 ottobre 2020.

Così il Commissario straordinario del Libero Consorzio Comunale di Ragusa Salvatore Piazza ha promosso una riunione tra l’organizzatore di “A tutto volume”, Alessandro Di Salvo e i presidenti dei consorzi di tutela iblei e i rappresentanti dell’associazione dei prodotti di eccellenza della provincia di Ragusa.

Alla riunione hanno preso parte Peppino Arezzo, presidente del Consorzio Dop Monti Iblei, Enzo Cavallo, legale rappresentante del Diprosilac e coordinatore delle Eccellenze Iblee Agroalimentari e Pierluigi Cosenza, componente del Consiglio d’Amministrazione del Consorzio di tutela del Vino Cerasuolo di Vittoria.

Gazebo promozionali nelle piazze

Si è convenuto di promuovere i prodotti di eccellenza con un ‘pranzo’ con gli autori presenti di “A tutto volume” con un menù che esalti i prodotti della terra iblea, dei gazebo promozionali nelle piazze di incontro per la presentazione dei libri e col menù del festival che verrà scelto dai consorzi di tutela e che sarà adottato per i giorni del festival dai ristoratori: creando così una sinergia a vari livelli che punti alla promozione complessiva delle produzioni locali.

L’eccellenza ragusana

L’obiettivo è quello di esaltare i prodotti di qualità del nostro territorio: dalla pasta fatta con farina di grani antichi (Russello e Tumminia), al pomodoro Pachino Igp; dall’olio dop Montiblei, al Ragusano dop; dal vino Cerasuolo di Vittoria docg, alla Carota Novella di Ispica Igp; dalla Fava cottoia e dal favello, ai preparati di cipolla di Giarratana; dalla caponatina degli iblei ai crostini di pane ibleo; dalla salsiccia di Chiaramonte Gulfi, al sesamo di Ispica ; dal Fagiolo cosaruciaru di Scicli, ai cannoli di ricotta locale; dai dolci tipici, al cioccolato di Modica Igp.

“Credo che sia un’ottima idea – dice il Commissario Piazza – favorire l’incontro tra la cultura e l’enogastronomia della provincia di Ragusa. Le produzioni locali avranno un palcoscenico privilegiato per la loro promozione perché “A tutto volume” è un palcoscenico privilegiato che richiama turisti e tanti spettatori e di questo i consorzi di tutela possono di sicuro giovarsene”.

Edizioni

x