« Torna indietro

San Vincenzo: servizio idrico, agevolazioni tariffarie per le utenze deboli


Servizio idrico, agevolazioni tariffarie per le utenze deboli: bando on-line C’è tempo fino al 24 settembre per presentare domanda. I requisiti San Vincenzo, 7 settembre 2020 – È stato pubblicato sul sito del Comune di San Vincenzo il bando rivolto alle utenze deboli per richiedere la concessione dell’agevolazione tariffaria in merito al servizio idrico integrato 2020.
C’è tempo fino al prossimo 24 settembre per fare richiesta.


I requisiti di cui è necessario essere in possesso sono la residenza all’interno del territorio comunale di San Vincenzo, essere intestatari dell’utenza idrica domestica attiva relativa all’abitazione di residenza, essere utenti di una utenza idrica attiva aggregata (condominiale) e avere una situazione economica del nucleo familiare certificata da attestazione Isee in corso di validità il cui valore sia per i residenti nel Comune di San Vincenzo pari o inferiore a 9.700,00 euro, elevabile ad un massimo di 20.000,00 euro per i nuclei familiari con almeno quattro figli a carico.


Gli utenti che hanno diritto a fare richiesta di agevolazione devono essere intestatari dell’utenza, per almeno uno dei componenti del nucleo Isee. Devono essere garantite sia la coincidenza della residenza anagrafica dell’intestatario del contratto di fornitura idrica con l’indirizzo di fornitura del medesimo contratto, sia quella del nominativo e del codice fiscale dell’intestatario del contratto di fornitura idrica con il nominativo di un componente del nucleo Isee. Può essere presentata domanda anche da parte degli utenti che si trovano in situazione di morosità.


L’agevolazione sarà determinata in base alla spesa idrica lorda sostenuta nell’anno solare 2019. Si intende cioè la spesa comprensiva di eventuali contributi pubblici ricevuti nel 2019. Per la sua determinazione il Comune potrà avvalersi degli uffici del gestore. L’importo minimo dell’agevolazione concessa sarà di 1/3 della spesa lorda sostenuta nel 2019 e potrà arrivare fino al 100% della spesa, in base alle risorse disponibili e al numero delle domande.
Il Comune provvederà a trasmettere al gestore del servizio idrico, Asa, l’elenco dei beneficiari.

L’agevolazione sarà erogata direttamente da Asa con tre modalità distinte: detrazione in bolletta per gli utenti singoli (anche se morosi) oppure liquidazione tramite assegno o bonifico al singolo beneficiario nei casi di utenza condominiale. Per gli utenti morosi all’interno di un’utenza idrica condominiale, l’agevolazione verrà detratta dalla bolletta condominiale.

La domanda di agevolazione deve essere presentata compilando i moduli che possono essere scaricati on-line a questo link https://trasparenza.comune.san-vincenzo.li.it/index.php? id_oggetto=11&id_doc=539625 oppure ritirati all’Ufficio Politiche Sociali in piazza Mischi. Può essere inviata poi tramite raccomandata a.r. al Comune, inviata tramite pec all’indirizzo di posta comunesanvincenzo@postacert.toscana.it oppure consegnata direttamente all’Ufficio Protocollo il lunedì, il mercoledì, il giovedì e il venerdì dalle 10 alle 13 e il martedì e il giovedì dalle 15.30 alle 17.30. Il termine, come detto, è il 24 settembre.

Per ogni informazione è possibile contattare l’Ufficio Politiche Sociali del Comune di San Vincenzo ai numeri di telefono 0565/707232, 0565/707236, 0565/707262 e 0565/707204.
Ufficio Stampa e Comunicazione Comune di San Vincenzo



La domanda di agevolazione deve essere presentata compilando i moduli che possono essere scaricati on-line a questo link https://trasparenza.comune.san-vincenzo.li.it/index.php? id_oggetto=11&id_doc=539625

Edizioni

x