« Torna indietro

Comincia male la scuola

Comincia male la scuola: 2 classi in quarantena e studenti positivi

Due classi di scuole fiorentine sono già in quarantena. Un caso nel liceo del Mugello e in una scuola di Bibbiena. E la campanella suonerà soltanto lunedì prossimo, il 14 settembre.

La scuola inizia male in quello che sarà l’anno scolastico caratterizzato dalle misure anti-Covid. Due classi di scuole fiorentine sono già in quarantena. E la campanella suonerà soltanto lunedì prossimo, il 14 settembre.

Un caso si è verificato nella scuola per vip, ‘The International School of Florence o, come la chiamano a Firenze, “scuola americana”. Qui uno studente di otto anni è risultato positivo al coronavirus e sono scattate le misure di circoscrizione dell contagio.

La scuola ha iniziato le lezioni il 3 settembre e il giovane studente ha frequentato la classe soltanto per tre giorni dal momento che il sabato l’istituto è chiuso.

A scuola tutto bene. Poi nel piccolo allievo, i sintomi del contagio sono iniziato la domenica e la scuola ha avvisato i 45 alunni delle due classi di seconda elementare della possibilità di un caso positivo. La certezza è arrivata con il risultato del tampone, positivo. E quindi, per precauzione, tutti i ragazzini di seconda elementare sono stati fatti rimanere a casa così come le due insegnanti.

SCUOLA NEL MUGELLO, PRIMO CONTAGIO La scuola pubblica ha riaperto i portoni soltanto per i corsi di recupero di chi era stato “rimandato a settembre” e nel Mugello si è verificato un caso di positività.

Nella scuola mugellana si tratta di una studentessa di un liceo andata a in classe per i corsi di recupero. Con lei in quarantena, in isolamento fiduciario per due settimane, sono finiti anche due professori e alcuni ragazzi di quelli che frequentavano il recupero. La ragazza aveva effettuato il tampone in quanto uno dei due genitori era risultato positivo.

SCUOLA DELL’ARETINO. Due casi positivi sono stati trovati tra il personale dell’istituto comprensivo Bernardo Dovizi di Bibbiena (Ar). La dirigente e il Comune hanno disposto la chiusura della scuola in attesa «di verifiche ulteriori e più precise».

x