« Torna indietro

Piano urbano di mobilità sostenibile: scenari alternativi

Consiglio comunale: eletti i rappresentanti dell’Azienda pubblica dei servizi alla persona

Il Consiglio comunale dell’Aquila, riunito stamani all’Auditorium del Parco, ha eletto il sindaco Pierluigi Biondi e il capogruppo di Articolo 1, Giustino Masciocco, quali rappresentanti nell’assemblea dei soggetti portatori di interesse dell’Azienda pubblica dei servizi alla persona (Asp) della provincia dell’Aquila. Costituite con la legge regionale 17 del 2011, le Asp hanno sostanzialmente preso il posto degli Ipab e di altri enti di assistenza per erogare servizi socio-assistenziali e socio-sanitari, in particolar modo in ambito scolastico.

Dopo aver discusso le interrogazioni sui residui della ricostruzione privata post sisma (Romano, Italia Viva) e sul servizio Informagiovani (Romano e Vicini, Italia Viva, Banushaj, consigliere straniero aggiunto), il Consiglio ha approvato tre ordini del giorno. Uno (primo firmatario, Colantoni, Fdi) impegna l’amministrazione attiva a predisporre un progetto per combattere l’isolamento sociale delle persone anziane: l’intento è cercare di trovare soluzioni idonee. Il secondo ordine del giorno (prima firmataria, Lancia, Fdi) impegna il presidente del Consiglio comunale ha inviare il documento alla presidenza del Consiglio dei ministri e al ministero dell’Istruzione allo scopo di sollecitare la stabilizzazione degli insegnanti di religione precari. Il documento, in particolare, prevede che venga chiesto al Governo di valutare l’avvio di procedure di stabilizzazione per il tramite di un piano straordinario di assunzione esclusivamente per titoli e servizio.

L’ulteriore ordine del giorno (primo firmatario, Romano, Iv) impegna il sindaco a proporre un’anticipazione di cassa in favore dell’istituto scolastico capofila del progetto Scuola Internazionale “Eagles around the World”, che fa parte del programma Restart, a copertura delle spese relative al progetto sostenute nell’anno scolastico 2018-2019, già rendicontate e in attesa del definitivo trasferimento delle somme da parte dei competenti organismi statali.

Al termine della seduta odierna, il Consiglio comunale ha approvato una mozione con la quale viene chiesto che l’Auditorium del Parco diventi la sede provvisoria delle sedute consiliari, in attesa di poter riutilizzare l’Aula di Villa Gioia quando le condizioni, legate all’emergenza Coronavirus, lo consentiranno.

x