« Torna indietro

varese ricorda willy

Varese ricorda Willy con una manifestazione antirazzista

Varese ricorda Willy e lo fa con l’appuntamento fissato per venerdì 11 settembre a partire dalle 17 in piazza Podestà. Durante la manifestazione sarà ricordato Willy Monteiro Duarte, il ragazzo di 21 anni ucciso a calci e pugni a Colleferro.

Varese ricorda Willy e lo fa con l’appuntamento fissato per venerdì 11 settembre a partire dalle 17 in piazza Podestà. Durante la manifestazione sarà ricordato Willy Monteiro Duarte, il ragazzo di 21 anni ucciso a calci e pugni a Colleferro.

Varese ricorda Willy, le info sulla manifestazione

Inizialmente, era stato tutto fissato per il 28 agosto, data che voleva ricordare la famosa Marcia su Washington per il lavoro e per la libertà, con l’indimenticabile discorso “I have a dream” di Martin Luther King; poi, causa maltempo, la manifestazione è stata posticipata all’11 settembre, un’altra data significativa che permetterà di ricordare i tanti “11 settembre”: il golpe in Cile, il massacro di Sabra e Chatila, oltre, ovviamente, alle Torri Gemelle.

varese ricorda willy

«A tutte queste ricorrenze ci è sembrato giusto e doveroso, aggiungere un pensiero speciale legato ad un tragico fatto accaduto in questi giorni – spiega Giuseppe Musolino, organizzatore della manifestazione “Varese ricorda Willy” con l’associazione “Un’altra storia”La manifestazione di venerdì sarà dedicata a Willy Monteiro Duarte, il ragazzo di 21 anni ucciso a calci e pugni davanti un pub di Colleferro. Un’aggressione di una violenza e di una vigliaccheria indicibili, con tante connotazioni di razzismo e fascismo. E con questa manifestazione regionale antirazzista e antifascista vogliamo affermare il nostro sogno. Oggi, ancora e sempre, diciamo mai più razzismo, mai più fascismo».

Varese ricorda Willy, le dichiarazioni

Una manifestazione non violenta, all’insegna dei colori – le persone e le organizzazioni potranno partecipare liberamente con bandiere, striscioni e cartelli – della musica, con danze, interventi, mostre e street art, seguendo lo spirito della manifestazione originaria, in cui cantarono anche Bob Dylan, Joan Baez e Mahalia Jackson.

«Per Varese è la prima manifestazione di carattere regionale su questi temi e ci aspettiamo una numerosa partecipazione, sempre nel rispetto delle norme sul distanziamento sociale», conclude Musolino.

Alla manifestazione hanno aderito: Anpi provinciale, Antifascisti sempre, Arcigay Varese, Associazione Laura Pati, Associazione provinciale pakistani varesini, Associazione Filippini Varese, Black Lives Matter Torino, Cara Italia, Cascina Burattana Comitato antifascista d Bust Arsizio, Comitato varesino Palestina, Cgil, Como senza frontiere, Cooperativa di Biumo e Belforte, Cooperativa Casa el Popolo e Circolo Quarto Stato di Cardano al Campo, Covo, organizzazione varesina di orientamento e cultura, Essere Esseri Umani, EveryOne Group, Il Quadrifoglio, I’m Still Alive, InterSos, Italia Viva, MayDay MayDay, Movimento 24A, Pci Varese e Lombardia, Partito democratico, Potere al popolo, Prc Varese e Lombardia, Progetto X Sanità di frontiera Varese, Tunisini della provincia di Varese, Verdi Città di Varese.

Leggi anche -> LUVINATE: LA SCUOLA RIPARTE CON UNA LEZIONE SPECIALE

x