« Torna indietro

Viterbo, le scuole riaprono 24 settembre

L’assessore alla pubblica istruzione e il sindaco di Viterbo hanno fatto un secondo sopralluogo alle scuole del territorio comunale per avere rassicurazioni sulla riapertura in totale sicurezza.

L’assessore alla pubblica istruzione e il sindaco di Viterbo hanno fatto un secondo sopralluogo alle scuole del territorio comunale per avere rassicurazioni sulla riapertura in totale sicurezza.

“Nel confrontarmi con i dirigenti scolastici – ha fatto sapere Giovanni Maria Arena – ho riscontrato preoccupazione per l’attuale carenza di personale, sia per quel che concerne il corpo docente sia per i collaboratori scolastici. Una carenza che potrebbe incidere negativamente sul rispetto delle disposizioni normative in materia di Covid-19. Le perplessità esternate dai dirigenti scolastici già durante la prima visita mi hanno portato a prendere in considerazione un eventuale posticipo della riapertura delle scuole al 24 settembre”.

“In quella occasione mi è stato però garantito – continua il Sindaco – che, a partire dal prossimo 14 settembre, le scuole avrebbero avuto tutto il personale di cui necessitano per offrire un servizio scolastico in totale sicurezza. Ho dunque ritenuto opportuno soprassedere con la predisposizione dell’ordinanza prevoa ulteriore sopralluogo nelle scuole sabato 12 settembre per avere garanzia da parte dei dirigenti scolastici in merito alla presenza del necessario personale docente e non”.

A quanto pare la visita di questa mattina non ha convinto il primo cittadino che ha deciso per il differimento della ripresa attività didattica al 24 settembre fatta salva l’autonomia scolastica per quanto riguarda eventuali diverse modalità di svolgimento delle lezioni. Le scuole paritarie potranno disporre liberamente circa la data della loro apertura, purché assicurino il rispetto delle linee guida approvate con DM n. 39 del 26 giugno 2020 e delle raccomandazioni in materia emanate dal comitato tecnico scientifico. 

“Ho apprezzato lo sforzo del dirigente provinciale scolastico, quello del direttore dell’ufficio scolastico regionale e del ministro all’Istruzione per quanto riguarda lo sblocco delle procedure per le assunzioni del personale. Ad oggi però non c’è la certezza che tale personale possa prendere servizio nei vari istituti entro il prossimo 14 settembre. Sarebbe un rischio”. Conclude il sindaco Giovanni Maria Arena.

Edizioni

x