« Torna indietro

calano gli incidenti

Calano gli incidenti stradali: -298 e calano le vittime, -12,6%. I dati della Fondazione Ciai

Calano gli incidenti stradali: -298 e calano le vittime, -12,6%. L’anno scorso in Toscana si sono verificati 15.525 incidenti stradali che hanno provocato 20.278 feriti e 209 morti. Domani alle 18 ricordo di Claudio Ciai a San Miniato.

Calano gli incidenti stradali: -298 e calano le vittime, -12,6%. L’anno scorso in Toscana si sono verificati 15.525 incidenti stradali che hanno provocato 20.278 feriti e 209 morti. Domani alle 18 ricordo di Claudio Ciai a San Miniato.

Questi i dati, in calo rispetto al 2018, diffusi dalla Fondazione Claudio Ciai, in collaborazione con la Regione Toscana e il Comune di Firenze in occasione dei dieci anni dall’incidente che ha segnato l’inizio del calvario di Ciai, deceduto poi nel 2014.

In particolare rispetto a due anni fa, nel 2019 ci sono stati meno 298 incidenti, meno 607 feriti e meno 30 morti, con un -12,6% di decessi a fronte di un calo nazionale del 4,8%.

La Toscana si posiziona comunque al quarto posto per numero assoluto di sinistri, dietro a Lombardia, Lazio e Emilia-Romagna, e all’ottavo per decessi.

Le vittime di incidenti stradali diminuiscono in particolare sulle strade extraurbane della Toscana (-26) e in ambito urbano (-6) mentre aumentano quelle in autostrada (+3). A livello provinciale si registra una diminuzione dei decessi rispetto al 2018 su Firenze (-22) e a Pisa (-2) mentre c’è un aumento a Lucca (+8), Livorno (+2) e Massa Carrara (+1).

FONDAZIONE CLAUDIO CIAI. In ricordo di Ciai domani (15 settembre), alle 18, saranno lanciati centinaia di palloncini bianchi e rossi biodegradabili dalla basilica di San Miniato al Monte a Firenze. Per il figlio Francesco, presidente della Fondazione, «la diminuzione dei decessi e dei feriti non può che renderci contenti ma non deve farci abbassare il livello di attenzione sulle strade».

«Domani saranno passati 10 anni dall’incidente di mio padre. Vi aspetto a San Miniato, alle 18, con Padre Bernardo, Zia Caterina e tanti altri amici.
Insieme lanceremo centinaia di palloncini biodegradabili per ricordarlo.
Grazie a chi troverà il tempo di essere lì, accanto a me».

la famiglia Ciai

Ancora Francesco Ciai: «Ho scelto questa foto, con il mio bisnonno e con babbo Claudio, scattata nel 1993 proprio in quel luogo, dove saremo domani. Non avrei mai pensato che ci sarei tornato quasi 30 anni dopo, per questa occasione, ma ricordo bene quel giorno, come tanti altri che abbiamo trascorso felici insieme e nessuno potrà strapparmeli dal cuore. Mai».

Edizioni

x