« Torna indietro

Padiglione Scuola in Fiera: chiarimenti sul trasporto

Bologna. Padiglione Scuola in Fiera: chiarimenti sul trasporto pubblico.

Bologna. Padiglione Scuola in Fiera: chiarimenti sul trasporto pubblico.

L’assessore Claudio Mazzanti ha risposto, in seduta di Question time dello scorso 11 settembre, alla domanda d’attualità del consigliere Marco Piazza (Movimento 5 stelle) sul trasporto pubblico per il padiglione Scuola in Fiera.

Domanda del consigliere Piazza

“Visto gli articoli di stampa sul padiglione Scuola in fiera che, da settembre, ospiterà i 1.600 studenti dell’Istituto di istruzione superiore Pier Crescenzi Pacinotti Sirani e dei licei Minghetti e Sabin. Pone la seguente domanda di attualità per sapere: se è stato predisposto un piano di trasporto pubblico tenendo conto della provenienza degli studenti. Se non poteva essere l’occasione per rilanciare un collegamento via treno tra la stazione e la fiera ovvero la tanto discussa linea 6 dell’SFM. Se le soluzioni di trasporto degli studenti verso il nuovo polo scolastico in fiera, prevedono anche soluzioni per i Comuni della provincia”.

Risposta dell’assessore Mazzanti

“Gentile consigliere,
con riferimento alla sua domanda si informa che il potenziamento del trasporto pubblico locale verso la Fiera è stato effettuato potenziando le linee già attualmente esistenti e in particolare hanno riguardato le linee 35, 28, 38 e 39.

Entrando nel dettaglio sono stati previsti i seguenti interventi:

  • è stata potenziate la linea 35 fra Stazione Fiera negli orari di ingresso al mattino fascia 7,30 -9,00 e per i ritorni fascia 13:00 -14:30 sia feriale che sabato con l’inserimento di altri 4 mezzi che portano ad una frequenza combinata di circa 3 minuti al mattino e di circa 5 minuti al pomeriggio;
  • è stata incrementata la frequenza della linea 28 (centro fiera) portandola nelle fasce di ingresso ed uscita da scuola da 12.5 a 8,5 minuti al feriale e da 20 a 10 minuti al sabato;
  • è stato implementato il servizio offerto sulla 38 e 39 tramite due corse aggiuntive che raddoppiano le corse esistenti fra la direttrice Murri e la Fiera in ingresso ed uscita nella tratta fra la direttrice Murri e la Fiera così da intersecare appunto le direttrici Murri, Mazzini, Massarenti, San Donato. In particolare le corse sono previste le seguenti corse supplementari: ore 7:17 da porta Santo Stefano 2 bus in coppia e ore 8.18 da porta Santo Stefano 2 bus in coppia; ore 13:05 da Fiera 1 bus che raddoppia la corsa delle 13:02 e Ore 14:05 da Fiera 1 bus che raddoppia la corsa delle 14:02. 

Circa la sua domanda: ‘non poteva essere l’occasione per rilanciare un collegamento via treno tra la stazione e la fiera ovvero la tanto discussa linea 6 dell’SFM’.

Allo stato attuale non esiste un collegamento ferroviario diretto tra la Stazione Centrale e la Fiera, pertanto tale soluzione non può essere praticabile per lo scopo indicato.

Peraltro, tale ipotesi è stata oggetto di uno studio di fattibilità da parte della Provincia che ne ha escluso la sostenibilità. Oltre ai limiti evidenziati a livello trasportistico vi sono inoltre vincoli e impedimenti che renderebbero estremamente difficoltosa la realizzazione di tale collegamento ferroviario. Si tratta dunque di una previsione non più presente nel nuovo Piano Urbano della Mobilità Sostenibile approvato nel 2019. Il PUMS, come noto, ha scelto di puntare allo sviluppo di una rete tranviaria come struttura principale della rete portante del trasporto pubblico urbano. Il collegamento tra la Stazione Centrale e la Fiera sarà assicurato dalla Linea Rossa, la prima linea tranviaria che è già stata interamente finanziata dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti e di cui è in corso la progettazione definitiva da parte del Comune”. 

x