« Torna indietro

Bando Start Regione Puglia, al via i pagamenti per le P.Iva

Malcontenti, ritardi, inconvenienti. Il Bando Start Regione Puglia non è partito nei migliore dei modi e si ritrova ad affrontare tante polemiche così come per il bonus di 600 euro destinato, tra gli altri, proprio alle Partite Iva. Ora, però, la sezione promozione e tutela del Lavoro della Regione Puglia ha autorizzato i primi 1100 mandati di pagamento delle domande presentate per Start, la misura regionale che prevede un sostegno di 2mila euro lordi destinati ai professionisti ed ai lavoratori autonomi in condizioni di difficoltà, titolari di Partita Iva e i contratti di collaborazione di professionisti iscritti alle Casse previdenziali private e di categoria. La misura era stata messa in campo all’inizio dell’estate per dare una mano a quei professionisti colpiti oltremodo dal lockdown. Bando Start Regione Puglia è finanziata con 124 milioni di euro nell’ambito della complessiva manovra di sostegno alle imprese ed alle famiglie a seguito dell’emergenza sanitaria. Da oggi saranno autorizzati circa 5 mila pagamenti al giorno che saranno effettuati dalla Ragioneria. I pagamenti sono effettuati all’80 per cento dell’ammontare complessivo (2 mila euro) perché l’agenzia delle entrate non ha ancora risposto al quesito inviato dagli uffici regionali circa la tassazione del beneficio. Ad esito positivo dell’interpello sarà erogato il 20% residuo.

Bando Start Regione Puglia, la scadenza alla fine di settembre

Il Bando Start Regione Puglia, a sportello, pubblicato il 15 luglio, resterà aperto fino alla fine di settembre ed è disponibile sulla piattaforma sistema.puglia.it. Finora sono state presentate 32mila domande e ne sono state istruite circa 20mila. A brevissimo quindi saranno chiuse tutte le istanze delle Partite Iva con regime agevolato. Qualche attesa potrebbe esserci per le domande presentate da quelle in regime ordinario e dai co.co.co poiché, avendo una tassazione al 23 per cento, si è in attesa di risposte dall’Inps. Parlando del Bando Start Regione Puglia, l’assessore alla Formazione della Regione Puglia, Sebastiano Leo, dichiara: Purtroppo il ritardo nell’erogazione non è dipeso da noi. E capisco possa aver creato qualche disagio anche in merito alle aspettative. Tuttavia abbiamo deciso di procedere per permettere un sospiro di sollievo alle categorie professionali in difficoltà. In molti, tra ingegneri, avvocati, architetti, sono rimasti a casa nel lockdown e, oltre ad un blocco delle attività e ad un calo degli introiti, hanno dovuto fare i conti anche con una ripresa particolarmente difficile. Abbiamo chiesto a tutti un grande sacrificio nell’interesse della salute pubblica. Ma non potevamo e non possiamo lasciare indietro nessuno”.

Edizioni

x