« Torna indietro

urgente

Tamponi positivi

Covid, 63 i nuovi positivi in Puglia. 6 nel leccese

Diminuiscono di poco i test, ma diminuiscono anche i nuovi positivi. Dopo aver sfondato quota 100 nella giornata di ieri, le ultime 24 ore segnalano un deciso ribasso dei casi di Covid in Puglia per quel che riguarda le ultime 24 ore. Andamento che, oltre a riguardare tutta la Regione, riguarda anche la provincia di Lecce che resta una delle meno colpite da questa seconda ondata legata al Coronavirus. Questo è quanto emerge dai dati del consueto e giornaliero bollettino epidemiologico della Regione Puglia sulla base delle informazioni del direttore del dipartimento Promozione della Salute Vito Montanaro, il quale informa che oggi, giovedì 17 settembre 2020, sono stati registrati 63 casi di nuovi positivi al coronavirus. Questo a fronte di 4.011 test. I casi nel Salento sono 6, tre in meno rispetto a ieri, lo stesso numero in provincia di Foggia, 10 in provincia di Taranto, 4 in provincia di Brindisi; 4 nella Bat e ben 33 in provincia di Bari che si conferma la provincia più colpita. Anche oggi si registra un decesso in provincia di Taranto.

Nuovi positivi e vecchi casi, la situazione dall’inizio dell’emergenza

emergenza coronavirus
emergenza coronavirus

Dall’inizio dell’emergenza sono stati effettuati 364.798 test, mentre sono 4.262 sono i pazienti guariti e 1.915 i casi attualmente positivi. Il totale dei casi positivi Covid in Puglia è di 6.752, di cui 2.605 nella Provincia di Bari, 540 nella Bat, 749 nella Provincia di Brindisi, 1.583 nella Provincia di Foggia, 738 nella Provincia di Lecce, 484 nella Provincia di Taranto, 52 attribuiti a residenti fuori regione e 1 con la provincia di residenza non nota. I Dipartimenti di prevenzione delle Asl hanno attivato tutte le procedure per l’acquisizione delle notizie anamnestiche ed epidemiologiche, finalizzate a rintracciare i contatti stretti dei nuovi positivi. Il dg dell’Asl di Lecce, Rodolfo Rollo, commenta così i casi dei nuovi positivi nel leccese: “Dei sei 6 casi, 4 sono contatti di casi già noti, 2 sono residenti fuori regione temporaneamente presenti nella nostra provincia”.

Edizioni

x