« Torna indietro

Tanti gli interventi realizzati nelle scuole pratesi per la “Settimana europea della Mobilità Sostenibile”

Il nuovo spazio bici della scuola primaria De Andrè di via Capponi sarà aperto oggi venerdì 18 settembre alle 13 dal sindaco Matteo Biffoni e gli assessori alla Pubblica Istruzione Ilaria Santi e alla Mobilità Flora Leoni. il parcheggio per le due ruote si somma alle due linee del Pedibus per andare a piedi in sicurezza nel percorso casa-scuola, accompagnati da un genitore a turno, e la terza è già in preparazione, e al coloratissimo piazzale per disciplinare gli spazi di sosta. 

Sarà l’evento principale della Settimana europea della Mobilità Sostenibile a Prato, dal 16 al 22 settembre: quest’anno il divieto di assembramento e le restrizioni imposte dal Covid-19 hanno fatto decidere all’Ammnistrazione comunale in accordo con le scuole di non organizzare feste ed eventi legati al progetto Pedibus, come fatto l’anno scorso ai giardini della Passerella, ma sono stati tanti gli interventi per promuovere la mobilità sostenibile e la sicurezza stradale nell’ambito del progetto Demos (Didattica inclusiva e mobilità Sostenibile).

In particolare sono stati realizzati attraversamenti pedonali dedicati, “urbanistica tattica” negli spazi davanti alle scuole con nuova segnaletica e colori per evitare parcheggi selvaggi e ad altri usi impropri, rimodulazione delle carreggiate stradali per indurre gli automobilisti a rallentare, isole pedonali e nuovi tratti ciclabili, come nel caso della scuola primaria Calvino di Figline, dove l’ingresso e l’uscita sono stati messi in sicurezza con un nuovo percorso sul retro dell’edificio. Oltre alla De Andrè e alla Calvino gli interventi dell’assessorato alla Mobilità hanno interessato l’istituto comprensivo Gandhi in via Mannocci a Galciana, la primaria Mascagni a San Paolo, Santa Gonda, Vergaio e la media Cironi e l’Istituto Buzzi in viale della Repubblica, ma sono ancora diversi quelli in programma per i prossimi mesi.

Edizioni