« Torna indietro

Una fase della semifinale Milano-Venezia

Pallacanestro: Milano-Bologna, una Coppa per 2

Milano – Bologna come da pronostico. Una finale annunciata nella Supercoppa di Lega di pallacanestro che promette spettacolo. Fuori Milano e Sassari.

Olimpia MilanoVirtus Bologna, come da pronostico. Sarà questa la finale di Supercoppa italiana di pallacanestro che si giocherà Domenica 20 settembre alle ore 18.00 alla Segafredo Arena di Bologna. Una finale prevista, ma non scontata, dopo le due semifinali di venerdì.

Verso la Finale: le due semifinali

La prima semifinale ha visto l’Olimpia piegare la Reyer Venezia. Milano è partita fortissimo, scegliendo tiri facili e sorprendendo i lagunari, tanto da arrivare a un eloquente più venti dopo due quarti. Poi Venezia ha cercato di tornare in partita, ma la difesa meneghina ha resistito alle vampate dei veneziani: 76-67 il risultato finale a favore dei milanesi che hanno giocato gli ultimi due quarti in controllo, pur con percentuali di tiro non certo brillanti. La Virtus invece ha staccato il biglietto per la finale piegando per 88-76 la Dinamo Sassari allenata da Gianmarco Pozzecco. Tre quarti di grande equilibrio, poi la spallata delle Vu nere nell’ultimo quarto. Per Sassari in evidenza Miro Bilan e Marco Spissu, per bologna nota di merito al collettivo.

La finale: chiavi tattiche

Milano-Bologna è una finale come detto annunciata. Più profonda l’Olimpia, più abituata a giocare insieme la squadra felsinea. Le chiavi tattiche stanno nella difesa di Milano, davvero impressionante a tratti, e nella sua capacità di costruire buoni tiri dal perimetro da un lato; dall’entusiasmo del gruppo e dal fattore campo in favore di Bologna dall’altro. Determinante sarà il predominio sotto i tabelloni, con Bologna in grado di dare più di un grattacapo a Milano. Molti i possibili protagonisti, considerando il talento in campo: Rodriguez, Delaney, Punter per Milano, Teodisic e Markovic per Bologna solo per citarne alcuni. In realtà in una partita secca può accadere di tutto e questo lo sanno bene i due allenatori, che certamente prepareranno l’incontro in ogni dettaglio. I favori del pronostico, per quello mostrato in tutto il Torneo, vanno all’Olimpia. Ma giocare in casa può dare una spinta particolare alla Virtus, che è decisa a giocarsi l’incontro fino all’ultimo. Le semifinali hanno dato anche un ghiotto anticipo del campionato, che inizierà la settimana prossima. Il livello tecnico è certamente alto e anche Venezia e Sassari hanno mostrato di essere molto competitive. Un ottimo spot per la pallacanestro italiana: spettacolo e agonismo sono garantiti.

I Tabellini di ieri:

AX Armani Exchange Milano-Umana Reyer Venezia 76-67

Milano: Punter 15, Micov 9, Moraschini 2, Rodriguez 3, Tarczewski 7, Cinciarini 2, Delaney 19, Hines 12, Datome 4

Venezia: Casarin 2, Bramos 2, Tonut 8, Daye 12, De Nicolao 11, Chappell 8, Mazzola 5, Watt 19.

Virtus Segafredo Bologna – Banco di Sardegna Sassari 88-76

Bologna: Tessitori 11, Abass 13, Pajola 2, Alibergovic 9, Markovic 9, Ricci 5, Adams 11, Hunter 4, Weems 8, Teodosic 13, Gamble 3

Sassari: Spissu 17, Bilan 24, Pusica 5, Kruslin 2, Burnell 13, Bendzius 11, Gandini 2, Tillman 2.

x