« Torna indietro

Misterbianco, il Comune precisa su presidente seggio che ha violato la quarantena

La presidente di un seggio referendario di Misterbianco, nonostante fosse stata posta in quarantena precauzionale per il contatto con una parente positiva al Covid-1, si è presentata lo stesso nel seggio, dal quale è stata allontanata dalla Polizia Municipale.

La presidente di un seggio referendario di Misterbianco, nonostante fosse stata posta in quarantena precauzionale per il contatto con una parente positiva al Covid-19, si è presentata lo stesso nel seggio, dal quale è stata allontanata dalla Polizia Municipale.

La donna è stata denunciata alla Procura di Catania per aver violato la quarantena. Stessa sorte è toccata al padre della donna, impiegato all’anagrafe nello stesso comune: come lei in quarantena per il contatto con la parente positiva, ha anch’egli disatteso l’obbligo che gli era stato imposto e si è presentato al lavoro nell’ufficio anagrafe, dal quale è stato allontanato dagli agenti della Polizia Locale. 

In una nota del comune di Misterbianco, l’amministrazione precisa che ha ritenuto di dover immediatamente far effettuare un intervento straordinario di sanificazione dei locali del suddetto Ufficio e che l’intervento è stato esteso anche al Comando della Polizia Municipale in quanto interessato, al pari dell’ufficio anagrafe, alle operazioni elettorali relative alle consultazioni referendarie.

La sanificazione è stata, altresì, estesa ai veicoli dell’amministrazione utilizzati dai citati uffici per le esigenze sopra indicate.

Il Comune di Misterbianco precisa ancora che la presidente del seggio in questione è stata immediatamente sostituita, in conformità alle disposizioni di legge, assicurando la regolarità della consultazione referendaria nella sezione interessata.

Al riguardo – continua la nota del comune – nei locali ospitanti i seggi elettorali sono state rigorosamente osservate le prescrizioni di prevenzione della diffusione del Covid-19 (gel disinfettante, uso delle mascherine, distanziamento etc.) e che sono state effettuate operazioni di sanificazione, oltre che nell’aula sede della sezione interessata, anche negli altri ambienti dell’intero plesso scolastico.

Sono state, inoltre, effettuate tempestivamente le comunicazioni di rito al Dipartimento di Prevenzione dell’A.S.P. di Catania secondo le norme protocollari in vigore.

Edizioni

x