« Torna indietro

Treviso, prolungata la validità degli abbonamenti parcheggio

La Giunta ha stabilito la misura per ristorare gli utenti che avevano pagato gli stalli blu

La Giunta Comunale ha approvato una misura per rispondere a tutti gli abbonati che, durante e dopo il lockdown, avevano chiesto il rimborso dell’abbonamento della sosta a fronte del provvedimento di gratuità degli stessi deciso dall’Amministrazione fra il 18 marzo e il 31 maggio per facilitare gli accessi alle attività e agli uffici aperti.

Gli abbonati (1356 nel mese di marzo, 611 in aprile e 367 a maggio) verranno ristorati tramite un’estensione della validità per periodo di abbonamento nei mesi di gratuità rispetto alla tipologia acquistata.

«Si tratta di un provvedimento che vuole dare una risposta in termini di vicinanza a tutti quei cittadini che, a causa dei provvedimenti adottati durante il lockdown, si erano trovati a pagare un abbonamento per un servizio che in quel momento era gratuito», afferma il vicesindaco Andrea De Checchi. «Abbiamo condiviso con Apcoa questo tipo di soluzione che, se da un lato rappresenta un impegno economico per l’Amministrazione con mancati incassi per circa 41 mila euro, dall’altra offre una soluzione condivisa con operatori e utenti che avevano già acquistato l’abbonamento per esigenze lavorative o accesso alle attività ancora aperte».

A titolo esemplificativo, se l’utente era in possesso di un abbonamento trimestrale, si vedrà posticipare la validità per un periodo pari a quello stabilito durante l’emergenza Covid-19 per i parcheggi gratuiti. 

Si ricorda che gli stalli blu sono gratuiti fino al 31 dicembre nelle giornate di mercoledì, giovedì e venerdì, dalle 17 alle 20.

Edizioni