« Torna indietro

San Pietro a Majella

Degrado vicoletto San Pietro a Majella, nuovi interventi

Per il presidente Vernetti è ormai decennale il problema dello stato di abbandono e degrado che affligge il Vicoletto San Pietro a Majella, una strada stretta e poco illuminata teatro di episodi di violenza come stupri e rapine, oltre che di sversamenti di rifiuti. Come segnalato dalla dirigente scolastica dello storico Istituto “Casanova”, occorre intervenire al più presto: per i nuovi protocolli di sicurezza anti-Covid, gli studenti dell’istituto professionale dovranno accedere ad aule aggiuntive dal vicoletto, sul quale affaccia l’ingresso secondario del Conservatorio di San Pietro a Majella. Dopo che nel 2014 era stata sgominata una piazza di spaccio che insisteva nell’area, ha proseguito Vernetti, occorre progettare, oltre agli interventi di urgenza, iniziative per rendere “vivo” il luogo, ad esempio allestendo durante il periodo natalizio i classici mercatini e prevedendo, per il periodo successivo, un mercatino di prodotti tipici di qualità. 

La dirigente del “Casanova”, Palmira Masillo, ha denunciato la cronicità del degrado che affligge il vicoletto e la Piazzetta Casanova, con gravi problemi di sicurezza e igienico-sanitari per i 1300 studenti e per il personale della scuola: è un’area che va restituita alla comunità cittadina attraverso un intervento coordinato su illuminazione, sicurezza, verde pubblico e igiene urbana (il deposito di ingombranti e l’assenza di spazzamento sono parte importante del degrado). Per parte sua, l’Istituto, che già provvede autonomamente a pulire l’area ogni mattina, si doterà, grazie al progetto “Scuola viva di quartiere”, di cui è capofila, di sistemi di videosorveglianza che si pensa di installare soprattutto all’esterno dell’edificio scolastico. 

Riccardo Festa, componente dello staff dell’assessore Borriello, ha reso noto alla commissione che la Citelum, società che gestisce la pubblica illuminazione, ha svolto proprio questa mattina un sopralluogo per verificare il funzionamento delle lampade stradali posizionate nel vicoletto, che saranno sostituite per rimediare alla loro naturale e progressiva perdita di luminosità. Il potenziamento dell’illuminazione sarà invece possibile quando, anche in questa zona, entro il 2021, si procederà all’installazione di lampade Led. 

L’assessore al Verde e al Decoro, Luigi Felaco, ha assicurato che saranno piantati nuovi alberi nelle due “fossette” libere in Piazzetta Casanova e che sarà dato incarico ai soci cooperatori della “25 giugno”, che curano il decoro del centro storico, di intervenire con maggiore frequenza nell’area interessata.

Ulteriori incontri, con l’Asìa e con l’assessora alla Sicurezza, Alessandra Clemente, sono in programma per i prossimi giorni, ha concluso il presidente Vernetti, che ha convocato, d’intesa con l’assessore Felaco, un sopralluogo per lunedì 28 settembre.

Edizioni