« Torna indietro

Mestre, operazioni antidroga della Polizia locale: due denunce, sanzioni e daspo per i “clienti”

Fa salire il pusher in auto per acquistare una dose di cocaina, patente ritirata

Due denunce per spaccio di droga, il ritiro di una patente, quattro notifiche di daspo urbano e sanzioni per un importo complessivo di 1800 euro. E’ il bilancio di due distinte operazioni antidroga messe in atto dalla Polizia locale tra martedì 22 e mercoledì 23 settembre.

Mercoledì pomeriggio gli agenti del Nucleo Operativo hanno denunciato per spaccio di stupefacenti un cittadino nigeriano, già arrestato nel 2020 per lo stesso reato. Intorno alle 16.30 l’uomo, fermo in via Dante a Mestre, è salito a bordo di un’auto tenuta sotto controllo a distanza dalla Polizia locale. Dopo un breve giro nei dintorni di piazzale Bainsizza, il veicolo ha fatto ritorno in via Dante per scaricare il pusher, per poi dirigersi in direzione della stazione ferroviaria. Dopo poche centinaia di metri l’auto è stata fermata e controllata da una radiomobile del Pronto Impiego. Il conducente, un cittadino tunisino di 29 anni, residente in un comune del circondario, su richiesta degli agenti ha consegnato la dose di cocaina appena acquistata. Per l’uomo, autista in una ditta di autotrasporti di carburante, a seguito di quanto dispone il Regolamento di polizia urbana e la normativa sull’utilizzo di stupefacenti, è scattato l’immediato ritiro della patente di guida per trenta giorni, una sanzione di 450 euro e la notifica di daspo urbano per 48 ore.

Martedì pomeriggio gli agenti del Nucleo Operativo, nel corso di un controllo nella zona della stazione ferroviaria di Mestre e nelle vie limitrofe,  intorno alle 16:30 hanno seguito gli spostamenti di un cittadino nigeriano che, dopo avere preso accordi con un cittadino italiano di 33 anni, residente a San Fior (TV), ha ceduto in cambio di denaro una dose di cocaina. Il “cliente” è stato immediatamente fermato e sanzionato con 450 euro per l’acquisto di sostanze stupefacenti sulla pubblica via, all’uomo è stato anche notificato l’allontanamento per 48 ore dal territorio comunale. Il pusher, 22 anni, è stato deferito all’autorità giudiziaria per spaccio di sostanze stupefacenti e raggiunto da un daspo per 48 ore.

Edizioni