« Torna indietro

Gruppi PD e Anna Per Piombino: “Ossessione Rimateria”


Apprendiamo dalla stampa, come sempre peraltro, che  Rimateria  ostacolerebbe i carotaggi insinuando il dubbio che tale atteggiamento sia da ricondurre al timore dei risultati che potrebbero emergere.

Alcune riflessioni:

– 8 carotaggi su 12 ettari sono palesemente un’azione puramente di facciata;

– si potevano, in accordo con l’azienda, verificare i materiali al momento della posa dei pozzi di captazione  del biogas risparmiando risorse;

– i carotaggi potrebbero causare danni alla copertura con conseguenze ambientali;

-la Regione ha rimandato al Comune la decisione  di fare i carotaggi, non previsti dall’AIA; 

-c’è un’inchiesta tuttora in corso in relazione alle Aziende Rari e Lonzi e al traffico di rifiuti, ma la Direzione distrettuale antimafia di Firenze non ha mai ritenuto necessario disporre i carotaggi durante la fase dell’inchiesta.  

Sorgono spontanee  alcune domande alle quali il Sindaco e il Presidente Pellati dovrebbero rispondere:1) E’ stata fornita tutta la documentazione richiesta da Rimateria  da parte del Comune?2) E’ vero che l’azienda ha chiesto una manleva?3) Qual è il parere di ARPAT sui carotaggi? E degli altri organi di controllo?

In attesa di capire le ragioni di Rimateria e di sentire la voce del Presidente Pellati, troppo silenzioso da quando si è insediato,  dopo l’approvazione travagliata della variante che ha lasciato feriti sul campo della maggioranza, chiediamo al Sindaco di occuparsi dei problemi veri della città e di smettere di fare campagna elettorale.

Le elezioni regionali sono passate, ora si metta a lavorare sui problemi della città, e di questa inerzia  chiederemo conto nel consiglio del 29 settembre –

quali siano state le azioni messe in campo dall’Amministrazione in merito all’avvio dei lavori della 398 ?

alla situazione delle bonifiche, della sanità, dello sviluppo industriale.

E’ ora che si smetta di dare la colpa alle precedenti Amministrazioni, altrimenti si afferma l’incapacità di risolvere i problemi.

Gruppi PD e Anna Per Piombino

Edizioni