« Torna indietro

Roma, Piazza dei Siculi, paure e indignazione dei residenti – Foto gallery

Il malcontento dei residenti del quartiere san lorenzo di Roma, supportato dagli esponenti del Municipio II di Roma che chiedono urgente intervento

Vetri rotti sull’asfalto e sui marciapiedi, odore di urine negli angoli, liti ed urla a tutte le ore del giorno e della notte: siamo a San Lorenzo. Lo storico quartiere romano è divenuto uno scenario degradato che vede coinvolti residenti nelle zone limitrofe a Piazza dei Siculi e i numerosi senza tetto che, purtroppo, vi si rifugiano.

I cittadini che abitano nelle vie che costeggiano Piazza dei Siculi, vivono in clima di paure e indignazione. Su un cancello in Via dei Ramni campeggia un cartello in cui si avvisa che, lo stesso, resterà chiuso anche in orari di portineria per la sicurezza dei condomini. Un altro condominio, in queste ore, sta montando le telecamere di video sorveglianza. La signora A. M. domiciliata in zona ha, la scorsa sera alle 19:00, subito un tentativo di estorsione di denaro mentre rientrava a casa sventato dal provvidenziale arrivo del marito che ha messo in fuga il malvivente. Queste solo alcune delle segnalazioni inerenti ad una situazione di degrado che, a dire unanime dei residenti, è divenuta invivibile.

Le riflessioni e le istanze del Municipio di riferimento non si lasciano attendere. “Dopo i recenti sgomberi di Via del Foro Italico e di Viale Pretoriano, Roma Capitale si eclissa e lascia centinaia di persone senza meta, senza sostegno e senza assistenza. La sindaca Raggi, dopo aver fatto propaganda sulla pelle dei più deboli, non si preoccupa neppure di individuare luoghi di accoglienza adeguati all’emergenza sociale che ha creato e si disinteressa dei luoghi sgomberati, trasformati in discariche a cielo aperto alla mercè di roghi tossici e nuovi insediamenti”, così si legge in una nota congiunta sottoscritta della Presidente, Francesca Del Bello , insieme con l’Assessore all’Ambiente, Rosario Fabiano, e l’Assessore alle Politiche Sociali, Carla Fermariello, del Municipio di Roma II che continua, “Chiediamo un atto di responsabilità e una risposta vera. Basta sgomberi senza soluzioni alloggiative alternative”.

Scene di “ordinario” degrado

Edizioni