« Torna indietro

San Salvo: bagno tra amici si trasforma in tragedia

San Salvo: bagno tra amici si trasforma in tragedia

All’alba di ieri, il suo corpo è stato ritrovato sugli scogli: parliamo di un uomo che il pomeriggio del 26 settembre si era tuffato in mare, davanti alla spiaggia fra San Salvo (Chieti) e Montenero di Bisaccia (Campobasso), al largo delle Marinelle.
Si tratta di un camionista polacco, che in un primo momento era considerato disperso in mare. Il quarantunenne stava facendo il bagno con un conterraneo 39enne, compagno di lavoro: i due sono stati risucchiati in un vortice. Alcuni passanti si sono accorti che i due erano in difficoltà: hanno lanciato l’allarme.
Il collega è stato recuperato e trasportato a riva dall’equipaggio di un gommone privato, poi soccorso dal 118, quindi trasportato dall’eliambulanza, in ipotermia, all’ospedale di Vasto (Chieti).
Il tratto di mare nel quale i due si sono trovati è insidioso: è noto a residenti e marinai.
La Guardia costiera ha subito avviato le ricerche del disperso, con i sommozzatori dei Vigili del fuoco. Sono giunti sul posto anche i Carabinieri. Motovedetta della Capitaneria di Porto di Termoli (Campobasso) e sommozzatori hanno infine individuato sulla scogliera il corpo del 41enne e lo hanno recuperato. E’ al lavoro sulla dinamica dell’episodio la Guardia costiera termolese, coordinata dal comandante Amedeo Nacarlo. Il compagno di lavoro, anch’egli polacco, immediatamente ricoverato all’ospedale di Pescara, mentre era sotto choc, è fuori pericolo.

Edizioni