« Torna indietro

soldi

Controlli a raffica e pioggia di multe per gravi violazioni alimentari e igienico-sanitarie nei locali di Napoli e provincia

I controlli hanno individuato elementi non tracciabili e carenze igienico-alimentari in diversi negozi della città.

Continuano i controlli alimentari ad opera dei Carabinieri del Comando Provinciale di Napoli a tutela del consumatore. I militari del NAS partenopeo hanno controllato un minimarket a Fuorigrotta, individuando violazioni alimentari e carenze igienico-sanitarie. Mancavano infatti i manuali di autocontrollo ed erano state apportate modifiche strutturali negli ambienti senza alcuna comunicazione agli uffici comunali. In totale sono stati sequestrati 26 chili di alimenti perché privi di indicazioni sull’origine e sulla tracciabilità. Il titolare del negozio è stato multato con 1.500 euro.

In una macelleria di Acerra sono state evidenziate carenze igienico-sanitarie, che hanno portato alla chiusura di uno dei locali dell’attività usato come deposito. Sono stati sequestrati 170 chili di carne, 24 bottiglie di vino, 13 bottiglie di passata di pomodoro e 62 barattoli di conserve alimentari poiché privi della tracciabilità. Il titolare è stato diffidato affinché provveda ad eliminare le gravi carenze igienico-sanitarie e multato di 3.500 euro.

Infine è stato chiuso amministrativamente un deposito alimentare a Pozzuoli ed un laboratorio di prodotti carnei di un supermercato. I locali infatti erano stati realizzati in difformità alle autorizzazioni urbanistiche concesse dal Comune.

Edizioni