« Torna indietro

Rapina a mano armata

Rapina a mano armata, ucciso un 17enne. Il complice è il figlio di Genny ‘a carogna

Il rapinatore è rimasto ucciso da un colpo di pistola esploso da un poliziotto.

Questa mattina in via Duomo, nei pressi dell’area portuale, i Falchi sono intervenuti per fermare una rapina a mano armata ai danni di 3 automobilisti commessa da 2 persone.

Durante l’azione uno dei due rapinatori, un 17enne, è rimasto ucciso. L’altro, un 18enne, è stato arrestato e l’arma utilizzata per la rapina è stata sequestrata. É stato accertato che il complice è il figlio di “Genny ‘a carogna”, ex capo ultras del Napoli diventato collaboratore di giustizia nel 2019.

A margine della tragica vicenda il Questore di Napoli ha commentato: “Il Capo della Polizia, con cui sono in costante contatto e che segue attentamente la vicenda,  pur nel pieno rispetto degli esiti dei doverosi accertamenti della Magistratura e dell’umana pietà per la morte di un ragazzo, mi ha raccomandato di rinnovare la sua vicinanza e il sostegno agli operatori della Polizia di Stato come delle consorelle forze di polizia che sono chiamati, rischiando la vita, ad affrontare un contesto criminale diffuso ed estremamente pericoloso“.

(Servizio di Francesco Ferrara)

Edizioni