« Torna indietro

Mourinho “distrugge” il suo United. Liverpool, disfatta storica con l’Aston Villa

​​
​Clamoroso All’Old Trafford. ​José Mourinho​, ex tecnico dei Diavoli Rossi, silurato proprio per far posto all’attuale allenatore, Ole Gunnar Solskjaer, si è preso ieri la sua migliore rivincita, affondando il suo amato Manchester United con 6 gol, a 1, e decretando ciò che si sapeva da sempre: il lusitano è uno dei migliori del mondo.

Lo United era addirittura passato in vantaggio con Bruno Fernandes che al ​secondo minuto di gioco ha​ realizza​to​ il rigore dell’1-0. ​Il Tottenham di Mourinho apreggia subito con Ndombele​, dopo assist dell’argentino Lamela.​ ​Poi il coreano Son semina il panico con uno slalom in area avversaria e un pallonetto: 2-1 per la squadra londinese.

Martial si fa espellere poco dopo poi doppietta del killer Kane. Aurier nella ripresa segna il gol del 5-1. Tripletta per Kane a fine partita e umiliazione totale per i Red Devils.

Ma non è l’unico risultato incredibile in Premier League. L’Aston Villa, da poco risorta ai fasti del passato dopo un lungo purgatorio in Championship, ha letteralmente distrutto i campioni del Liverpool con un eloquente 7-2. Erano 57 anni che i rossi non subivano un passivo così pesante.​ La squadra di Klopp, sorteggiata in Champion per giocare con la nostra Atalanta, nonostante la formazione tipo, ha offerto uno spettacolo indecoroso.  Quatro gol subiti nel solo primo tempo: Ollie Watkins, autore di una tripletta ​e ​Jack Grealish​, ​tre assist e due gol​, i due giocatori decisivi per l’Aston Villa.

Edizioni