« Torna indietro

Investimenti e tecniche per tentare di guadagnare

Per chi abbia intenzione di sperimentare l’arte di investire online, diventa di grande importanza avere solide basi tecniche per portare avanti le operazioni in modo consapevole, con senso compiuto.
In una attività ad alto rischio quale proprio il trading, la fortuna gioca un ruolo relativo mentre soltanto la conoscenza delle tecniche che possono aiutare a mettere in sicurezza i propri soldi è di fondamentale importanza per operare. Andiamo a vedere più da vicino quelle che sono le tecniche maggiormente utilizzate.

Il Day Trading

La tecnica più utilizzata in assoluto da chi intende guadagnare investendo su asset finanziari è il Day Trading. I suoi punti di maggiore forza sono rappresentati dal fatto di non richiedere la prontezza di riflessi che caratterizza le tecniche di brevissimo termine e un rischio operativo abbastanza limitato.
Il nome stesso fa capire come le operazioni approntate con questa strategia vadano aperte e chiuse nell’arco dello stesso giorno senza portarle oltre. In particolare occorre evitare di tenere aperte le posizioni di notte, evitando di dover corrispondere le relative commissioni al broker.

Il Buy and Hold

Di segno completamente diverso è invece il Buy and Hold, nota anche come la tecnica dei cassettisti. In sostanza chi opta per questa modalità di trading è disposto a tenere aperta una posizione anche per mesi, ove si renda necessario attendere per vedere maturati i guadagni posti come obiettivo o superati i limiti imposti con lo Stop Loss.
Il vantaggio di questo genere di operazioni è dato dal fatto che si tratta di sfruttare trend di lungo termine, più facili da controllare e da prevedere rispetto a tendenze improvvise le quali possono mutare direzionalità all’improvviso. I grafici adoperati hanno quindi orizzonti temporali molto dilatati, ad esempio mensili o annuali. 

Lo Scalping

Altra tecnica molto utilizzata è poi rappresentata dallo Scalping. Ovvero da quella particolare modalità di investimento che viene esercitata in archi temporali estremamente ristretti, a volte limitati ad un solo minuto.
Un modus operandi che obbliga di conseguenza il trader a rispondere a determinate caratteristiche. Ovvero al possesso di notevoli basi tecniche, alla capacità di concentrarsi al massimo e di tenere un ritmo forsennato. Doti che non molti possono vantare e che possono trovare il massimo di profitto nelle operazioni di brevissimo termine fondate sulla differenza di prezzo.
In sostanza lo scalper apre molte posizioni che durano pochissimo, impiegando piccole somme. Il guadagno che ne esce fuori è piccolo se il discorso si limita ad una sola operazione, ma può diventare notevole quando le singole operazioni diventano tante. Come si può facilmente capire, una tecnica di questo genere deve essere assolutamente evitata da chi non è in grado di mettere in campo una tenuta nervosa in grado di resistere alle tante sollecitazioni che possono derivare dalla necessità di seguire un gran numero di posizioni.

Edizioni