« Torna indietro

L’ARTE DI STAR BENE AI MUSEI CIVICI DI TREVISO

La rassegna partirà il 15 ottobre con “ArteDoc”, il ciclo di cinque incontri dedicati ai documentari d’arte ospitati nel complesso museale di Santa Caterina, durante i quali la Manager dei Musei Paola Bonifacio dialogherà con gli autori e gli artisti coinvolti.

Il primo appuntamento è dedicato a “Winckelmann, Trieste e il riscatto di una città”, produzione Rai realizzata in occasione dei 300 anni dalla nascita dello studioso tedesco, celebre fondatore del Neoclassicismo e dell’ arte e archeologia moderne, ucciso in modo misterioso nella città adriatica. Il programma, che ha partecipato a diversi Festival specializzati, si snoda proponendo una storia nella storia, con un Winckelmann redivivo che si muove nella Trieste attuale, attraverso la puntuale ricostruzione storica e della vicenda che, mentre rilegge la drammatica fine dell’uomo, ne offre una nuova interpretazione.

Gli appuntamenti del 22, 29 ottobre e del 19 novembre e 10 dicembre si concentrano invece su artisti e creativi italiani, con approfondimenti specifici sulla loro ricerca e tecnica per quanto riguarda i contemporanei Serse e  Sofianopulo, che, nel caso di Zoran Music e Leonor Fini, si arricchiscono di notazioni e testimonianze ulteriori, potenti e dense di fascino, ma sempre radicate nella storia dell’arte, della poesia e della letteratura europee, con i loro protagonisti.

La proiezione del film dedicato a Renato Casaro, il 29 ottobre, sarà anche l’occasione per scoprire in anteprima la mostra in apertura ai Musei Civici di Santa Caterina, Santa Margherita e il Complesso di San Gaetano, grazie alla partecipazione del protagonista e dei curatori della rassegna Roberto Festi ed Eugenio Manzato. L’evento sarà trasmesso in diretta Facebook per consentire la massima partecipazione possibile.

L’arte di star bene” proseguirà quindi con i tre appuntamenti dedicati al “Te al museo libri Storie, personaggi” curati da Paola Bonifacio e ospitati nell’Auditorium di Santa Caterina, dalle ore 17. Riscopriremo con Alessandro Marzo Magno il primo e più celebre “inventore dei libri” e dell’industria editoriale moderna, vero genio del rinascimento italiano, dialogando in merito al suo nuovo libro dedicato ad Aldo Manuzio. Con Annarosa Maria Tonin ci lasceremo rapire dagli ammalianti viaggi, tra saggio e racconto, che nel suo ultimo volume evoca a partire da esemplari ritratti dipinti. Con Carlo de Incontrera, compositore, musicologo e curatore di eventi d’arte, musicali e teatrali, torneremo negli anni Sessanta e Settanta per riscoprire un affascinante, felicissimo e multidisciplinare momento creativo del nostro recente passato. Gli incontri si concluderanno con il classico tè con i pasticcini.

«L’Arte di Star bene, nelle sue varie declinazioni, ha già riscosso nei mesi scorsi un grande successo e l’apprezzamento sia da parte dei frequentatori abituali dei Musei sia da parte di chi si approcciava per la prima volta ai poli espositivi», sottolinea l’assessore ai Beni Culturali e Turismo, Lavinia Colonna Preti. «Reinterpretare e comunicare l’arte attraverso la scienza e la ricerca del benessere riteniamo siano nuove frontiere in grado di diffondere cultura e bellezza attraverso modalità innovative e accattivanti. Il programma proposto per la nuova stagione è di altissimo profilo e siamo certi che saprà coinvolgere e trasmettere non solo suggestioni, immagini e concetti ma anche grandi emozioni».

L’arte di star bene continuerà in bellezza con “Arte e cura con la Medicina narrativa” il nuovo percorso dell’apprezzata programmazione dedicata allo stare bene nell’arte, curato da Sabina Ferro, docente in Filosofia Teoretica Arte e Comunicazione. L’attività si terrà al Museo Luigi Bailo e introdurrà alla pratica della Medicina Narrativa e all’ uso dei dispositivi autoformativi come la Scrittura e l’Arte. Le opere d’arte “lasciandosi interrogare” mentre verranno osservate, con l’aiuto di sollecitazioni scritte, porteranno a riscoprire nuovi nessi significativi  dei nostri vissuti. Un ripensarci attraverso i cinque sensi, aperti ad un’occasione preziosa di conoscerci attraverso le emozioni.

PROGRAMMA

L’Arte di star bene

Incontri e attività sono a ingresso libero con prenotazione obbligatoria su EVENTBRITE.

Calendario attività

ArteDoc: documentari d’arte al Museo

a cura di Paola Bonifacio

Museo Santa Caterina Sala Coletti – Auditorium Santa Caterina

dalle 16 30

Prenotazione obbligatoria con EVENTBRITE fino ad esaurimento dei posti

Il ciclo muove lo sguardo tra il documentario d’indagine storico-artistica e l’approfondimento dedicato a singoli autori e creativi contemporanei. Saranno presenti gli autori e gli artisti.

15 ottobre In morte di un archeologo:Winckelmann, Trieste e il riscatto di una cittàprogramma dellaSede Regionale Rai del Friuli Venezia Giulia per la regia di Piero Pieri, Sala Coletti

22 ottobre Sofianopulo – Serse programmidellaSede Regionale Rai del Friuli Venezia Giulia per la regia di Piero Pieri, Sala Coletti

29 ottobre Renato Casaro L’ultimo uomo che dipinse il cinema programma per la regia di Walter Bencini, Auditorium Santa Caterina

19 novembre Zoran Music: un pittore a Dachau programma per la regia di Giampaolo Penco, Sala Coletti

10 dicembre Leonor Fini: Mais où est Leonor programma per la regia di Giampaolo Penco,  Sala Coletti

 Tè al museo: libri, storie, personaggi

a cura di Paola Bonifacio

Auditorium Santa Caterina

dalle ore 17

Prenotazione obbligatoria con EVENTBRITE fino ad esaurimento dei posti

Gli appuntamenti propongono un modo piacevolmente alternativo di aggiornare, scoprire o rileggere insieme ad autori e studiosi, vicende d’arte, storia e costume note e meno note. Al termine degli incontri, il classico tè con i pasticcini.

12 novembreL’inventore dei libri. Aldo Manuzio, Venezia e il suo tempo con Alessandro Marzo Magno

26 novembre Musica, Arte, Teatro tra gli anni Sessanta e Settanta: sperimentare con Miela con Carlo de Incontrera

3 dicembre L’uomo nell’ombr.a Storie d’art, potere e società con Annarosa Maria Tonin

Arte e Cura con la Medicina Narrativa

a cura di Sabina Ferro

Museo Luigi Bailo

dalle 1530 alle 18

Prenotazione con iscrizione obbligatoria ad almeno quattro appuntamenti con EVENTBRITE fino ad esaurimento dei posti https://sentirsi-nel-pensare.eventbrite.it

Il percorso per concedersi una sosta e uno spazio di condivisione per ritrovarsi. Il ciclo introduce alla pratica della Medicina Narrativa e all’ uso dei dispositivi autoformativi come la Scrittura e l’Arte.

3 novembre Ti vedo

10 novembre Ti ascolto

24 novembre Contatto

1 dicembre Profumo

15 dicembre Sapore

Tutti gli eventi sono organizzati in ottemperanza delle prescrizioni anti-Covid in vigore

Incontri e attività sono a ingresso libero con prenotazione obbligatoria su EVENTBRITE.

Edizioni