« Torna indietro

TREVISATLETICA, GIOVANNI ZUCCON E’ CAMPIONE ITALIANO

Il campionato italiano cadetti di Forlì incorona Giovanni Zuccon, figlio d’arte (la mamma è l’ex azzurra Mary Massarin), che conquista la sua prima maglia tricolore, primeggiando nei 100 ostacoli. Tranquillo in batteria (13”94), Giovanni si è scatenato poche ore dopo in finale, dove ha fermato il cronometro a 13”53, record personale con rilevamento elettrico.

Il campionato italiano cadetti di Forlì incorona Giovanni Zuccon, figlio d’arte (la mamma è l’ex azzurra Mary Massarin), che conquista la sua prima maglia tricolore, primeggiando nei 100 ostacoli. Tranquillo in batteria (13”94), Giovanni si è scatenato poche ore dopo in finale, dove ha fermato il cronometro a 13”53, record personale con rilevamento elettrico.

E’ stata una gara incerta sino all’ultima barriera, ma il guizzo del giovane Zuccon ha avuto la meglio sul lombardo Manzoni, staccato di 4 centesimi. Una vittoria sofferta, anche perché Giovanni non era al meglio della condizione e ha poi accusato un problema fisico durante la frazione della 4×100: torneremo ad applaudirlo nel 2021, quando passerà alla categoria allievi.

A Forlì applausi anche per gli altri due giovani di Trevisatletica: Alberto Ronzani, settimo nei 1000 metri in 2’42”26, e Aurora Pongiluppi, undicesima nel disco con 26.24. Zuccon, Ronzani e Pongiluppi, tutti in gara con la maglia del Veneto, hanno pure festeggiato la vittoria della rappresentativa regionale nel campionato italiano a squadre, un successo che mancava dal 2015.

Si è così chiusa in bellezza la stagione dei cadetti di Trevisatletica, protagonisti nel campionato regionale di Vittorio Veneto (sei podi maschili e tre femminili; il bronzo regionale di società) e in quello provinciale, svoltosi tra Puos d’Alpago e Onigo di Pederobba, dove il club del capoluogo si è aggiudicato 12 dei 28 titoli i palio. 

Da Forlì a Treviso. Paolo Zanatta, al rientro dopo un’assenza di quasi due mesi a causa di un problema fisico, si è laureato campione regionale assoluto dei 10.000 metri. Sull’anello di San Lazzaro, l’ex azzurro ha corso in  31’11”25, dominando la gara. Poi ha dedicato la vittoria alla compagna Martina che presto lo renderà padre.

Infine, giovani ancora alla ribalta a Grumolo delle Abbadesse (Vicenza), dove Trevisatletica ha conquistato sei podi (un oro, un argento e quattro bronzi) nel campionato regionale individuale ragazzi.

Anita Nalesso ha vinto un 60 ostacoli all’insegna dell’incertezza, con tre atlete accreditate dello stesso tempo (10”0). L’argento ha premiato la 4×100 femminile, arrivata ad un soffio dal primo posto con Isabella Calzolari, Marta Calzolari, Gioia Genovese e la già citata Nalesso (56”0). Il bronzo è invece finito al collo di Tommaso Navarra nei 60 (7”9), di Luca Favaretto nei 60 ostacoli (9”8), della 3×800 maschile, formata da Michele Marchetti, Jacopo Cinquegrani e Tommaso Navarra (8’00”9), e di Marta Calzolari nel vortex (37.65). Il futuro è già qui. 

Edizioni